“Eccellenze”: il Tarì apre le porte al pubblico con le Donne del Vino

Letture: 614
L'interno del Tarì

di Tonia Credendino

Il Tarì (centro orafo campano) di Marcianise, in provincia di Caserta, ha ospitato “Eccellenze” una manifestazione che ha raccontato le storie dei grandi marchi e prodotti made in Italy.

Una vetrina sui prodotti “simbolo” e un percorso di immagini, suoni e atmosfere, il Salone del Lusso e del Buon Gusto apre al pubblico per dare voce all’eccellenza di quei marchi storici napoletani e campani, considerati di nicchia e confermare l’unicità di grandi brand, capofila del made in Italy nel mondo.

Il racconto delle loro storie snodato attraverso un percorso articolato in varie aree: Turismo & Benessere, Ambienti, Sport & Motori, Arte, Eleganza, Tecnologie Dettagli, Gusto.

Si è  conclusa con grande soddisfazione, 9800 i visitatori nel weekend, e un’agenda di eventi che hanno attratto ospiti differenziati per interessi e curiosità.

Food Show, mostre d’arte e tanti altri eventi allieteranno i visitatori nel loro viaggio tra le eccellenze, perché da quest’anno Tarì non è più solo sinonimo di gioiello.

Il Tarì visto dall'alto

Grande spazio alle eccellenze campane: da Marinella a Portolano, passando per le splendide sete di San Leucio di Annamaria Alois, alle pregiate carte amalfitane di Amatruda, alla straordinaria collezione di orchidee di Machinè, piante e vasi ad alta tecnologia di Monfleur. Due sfilate di grande impatto, una di alta moda firmata Bencivenga e una dedicata alla sposa, a cura dell’atelier Chairadè, hanno attratto in due giorni consecutivi ciascuna oltre 400 persone nell’area appositamente allestita per i defilè.

Squisite degustazioni di dolci, liquori, cioccolato e prelibatezze natalizie ma anche di prodotti tipici campani tra cui mozzarella di bufala, nocciole di Giffoni, Olio extravergine di olive e vini si sono susseguiti alternandosi ai rombi di Lamborghini; Ferrari, Maserati e Porsche in esposizione.

E’ protagonista la Campania eccellente, con il tocco di femminilità delle Donne del Vino, nello stand padiglione smeraldo dell’Associazione delle Donne del Vino, associazione costituita da Produttrici, Ristoratrici, Enotecarie, Enologhe, Sommelier e Giornaliste, che in tutta Italia con laloro attività promuovono la cultura del vino nel senso più ampio.

Le donne del vino presenti

Nel pomeriggio di sabato un incontro / aperitivo con le donne del vino: in degustrazione i vini Alepa, Cantine Astroni, Terre del Principe, Villa Matilde in rappresentanza della quale la nostra presidente regionale Maria Ida Avallone, e ancora i dolci del Giardino di Ginevra con la socia Anna Chiavazzo.

3 commenti

  • danilo

    (25 novembre 2010 - 21:12)

    contento di aver avuto le donne del vino al Tarì :D

  • Mafaldina

    (26 novembre 2010 - 10:31)

    Il Tarì è una bellissima vetrina per le eccellenze campane. E complimenti alle Donne del Vino!

  • vincenzo

    (29 novembre 2010 - 18:41)

    DEL TARI’ CI SAREBBE DA PARLARE PER ANNI.
    STENDIAMO UN VELO PIETOSO.

I commenti sono chiusi.