Don Mimì 2009 Falanghina Campi Flegrei doc: il vino di Napoli dentro Napoli

Letture: 168
Viti e olivi dentro Napoli: Masseria del Borro ad Agnano

MASSERIA DEL BORRO

Uve: falanghina
Fascia di prezzo: da 1 a 5 euro
Fermentazione e fermentazione: acciaio

E’ proprio lì, nei pressi dell’università di monte Sant’Angelo a Fuorigrotta. Un po’ di traffico, varia umanità universitaria, palazzi; Percorrendo però soli 500 metri in una piccola stradina ecco che cambia tutto.

L’azienda agricola Masseria del Borro si apre con multiforme verde: quello del prato, dell’agrumeto, del bosco, del piccolo orto, degli ulivi e delle vigne. Tutto è distribuito in 16 ettari di proprietà di cui 8 a vigneto. La ricettività dispone di un’accogliente sala che sa di Vero Agriturismo e non di Finto Ristorante in cui spesso, ignari gitanti,  inciampiamo in giro. Proprio questo senso di verità ritorna in tutta la struttura e travolge anche i vini.
Della parte vitivinicola se ne occupa Carolina Lubrano Lobianco coadiuvata dall’enologo Santolo Bonaiuto. Nel vigneto si allevano esclusivamente i due vitigni tipici della DOC Campi Flegrei, entrambi a piede franco: la  falanghina, che rappresenta l’80% della produzione ed  il piedirosso, tra  le  cui piante si annidano sporadiche viti di aglianico d’irrilevante quantità ma di curiosa presenza. Il terreno è tipicamente vulcanico e tutto coltivato con la tecnica della lotta integrata.

Ho provato direttamente in cantina  una bottiglia della falanghina Campi Flegrei DOC Don Mimì 2009 ed ecco che ritorna il senso di “vero”. Nel bicchiere ha un colore giallo paglierino chiaro, luminosissimo. Si muove agile ed al naso si esprime fresco. E’ sulfureo, minerale e certamente erbaceo con qualche piccolo fiore di campo che rallegra il bicchiere. Al palato mi piace la vena acida che invade la bocca. E’ fresco e sapido con un buon ritorno alcolico che gli dona un certo calore.

Non è molto lunga la persistenza ma nessuno gliel’ha chiesto! Carolina Lubrano Lobianco mi regala infine la trasposizione iconografica della sua falanghina che per me calza a pennello: “La mia falanghina” dice “ è come una giovane ragazza scalza nel prato”. Non avrei saputo descriverla meglio.

Questa scheda è di Sara Marte

Sede a Napoli in via Ventilabro , 67. Tel. e Fax  081 72 82 270 . Sito : www.masseriadelborro.it . Ettari : 8 di vigneto. Enologo : Santolo Bonaiuto. Bottiglie prodotte : 50.000   Vitigni : Falanghina e Piedirosso.