Napoli, ottava edizione International Associated Women in Wine

Letture: 88
I.A.W.I.W al completo

Le terre del fuoco hanno ospitato la tre giorni della convention internazionale delle Donne del Vino. La scelta della sede ha voluto  rappresentare un omaggio alla neo eletta presidente dell’Associazione Italiana, Elena Martusciello, flegrea doc.

Otto le associazioni arrivate da Grecia, Germania, Francia, Svizzera, Spagna e Ungheria. Ogni delegata ha esposto scopi ed attività delle rispettive associazioni. Interessante rilevare gli scopi comuni a tutti i sodalizi, la comune fattività femminile con interessanti iniziative di promozione e formazione professionale sia, nei propri paesi, sia, all’estero. L’I.A.W.I.W, conta 1720 iscritte, circa 800 sono le Donne del Vino Italiane. L’importanza del ruolo femminile nel mondo del vino e, in generale dell’agricoltura, è stata sottolineata dall’Assessore Regionale all’Agricoltura della Campania, Vito Amendolara.

l’intervento dell’Ass. Amendolara

Presente in grande spolvero, la delegazione campana, presieduta da Maria Ida Avallone, in compagnia di Daniela Mastroberardino storica produttrice irpina e consigliere nazionale delle Donne del Vino.

la delegazione campana delle Donne del Vino da sx la delegata regionale Maria Ida Avallone e al centro la nostra presidente nazionale, Elena Martusciello

Esaurite gli interventi,  l’atmosfera si è sciolta con il vino. Piacevole il banco d’assaggio con la presenza di vini mai assaggiati prima, come quelli greci e svizzeri. Impeccabile il servizio Sommelier curato dalla F.I.S.A.R. , sotto la supervisione del consigliere nazionale, Maria Teresa Lanza.

un momento della degustazione

La magica cornice del golfo di Pozzuoli e la gastronomia di Napoli e dei Campi Flegrei hanno fatto il resto. Le Signore del Vino si sono innamorate dei vini delle donne del vino campane, sottolineandone la forte matrice territoriale, le terroir,  ha esclamato sorridendo la delegata francese Béatrice Cointreau.

Beatrice Cointreau – Ordre des dames des arts du vin et de la table

Arrivederci dai Campi Flegrei e appuntamento all’anno prossimo a Parigi il 17 e 18 marzo.

tramonto flegreo


A cura di Giulia Cannada Bartoli

Un commento

I commenti sono chiusi.