‘A Scippata 2007 Costa d’Amalfi Tramonti rosso doc

Letture: 451
Il vigneto La Scippata sotto la neve. Valico di Chiunzi, Costa d'Amalfi

La Costiera Amalfitana ha completamente cambiato il suo stile nel bicchiere. Merito di una generazione di trenta-quarantenni capaci di inserirsi nel contesto produttivo tradizionale aggiornando le tecniche.

L’azienda di Peppino Apicella, primo imbottigliatore della Terra delle Sirene su questo versante, è da questo punto di vista emblematica: non sono pochi gli esempi che, dopo aver fatto questo enorme passo in avanti, si sono fermate pretendendo allori e consensi. Peppino ha avuto la fortuna di avere due figli obbedienti e straordinari: lei, Fiorina, lavora in azienda con la dedizione e la pignoleria tipica delle donne rurali. Lui, Prisco, ha studiato enologia in Piemonte e quando è tornato è riuscito a riempire di sostanza i vini fatti con il cuore dal padre.

Per questo rossi, bianchi e rosati sono sempre straordinari, in fantastico rapporto tra qualità e prezzo. Poi il bianco Santa Marina e, soprattutto, ’A Scippata, un rosso figlio del freddo del Valico di Chiunzi, delle nebbie e delle escursioni termiche, del terreno vulcanico e del sole del Sud, blend di tintore, l’uva a bacca rossa coltivata a piede franco in questo territorio popolato da vigne giganti.

Nel blend il sapere dell’enologo si esprime al massimo perché ha una materia più duttile su cui costruire la sua idea di vino. L’idea di Prisco accarezza la potenza ma non rinuncia alla irrequietezza del tintore e alla bevibilità regalata dal piedirosso. Nella degustazione a Vitigno Italia ’A Scippata ci ha impressionato per un naso profondo, terroso, ricco di note balsamiche e di frutta, cangiante ad ogni pié sospinto. E poi per una bocca straordinariamente netta e pulita. Un rosso di grandissima stoffa, ancora molto giovane ma già in condizioni di essere bevuto se accompagnata a ricette con solido promodoro, come quello del grande artigianto di Ercolano Rosso Vesuvio (www.rossovesuvio.it).

Insomma, una delle migliori bottiglie meridionali nata nel 2007, mai scontata, proprio come le curve della Costiera che ad ogni svolta regalano un ricordo, un quadro, un’emozione, un bacio.

Sede a Tramonti Frazione Capitigliano Via Castello Santa Marina 1 www.giuseppeapicella.it Ettari: 8 di proprietà Bottiglie: 50.000 Prezzo: 25 euro