Acqualagna, (Pu). Ristorante Antico Furlo Antico Furlo di Alberto Melagrana: il posto giusto per il tartufo tutto l’anno

Letture: 663
Alberto Melagrana con Bruno Gambacorta

Antico Furlo
Via Flaminiab66, località Furlo. Tel. 0721.700096
www.anticofurlo.it
Sempre aperto, chiuso lunedì sera e martedì
Ferie a gennaio.

Siete appassionati di tartufo? Nero pregiato invernale, scorzone estivo ma soprattutto bianco? Entrate in questa antica gola, oggi spettacolare riserva naturale sulla strada che da Gubbio porta a Fano e fermatevi sull’antica Flaminia in questa osteria di passaggio.

Crostino al tartufo

L’influenza romagnola si sente nella parlata come nella cucina: sapori forti, niente o poco olio d’oliva, piatti golosi e circolari, quelli delle feste. Come questo crostino di benvenuto.

Grissini

Il pane come sempre capita sopra Roma, è dimenticabile ma ben si aggrada a prosciutti e salumi mentre sono invece buoni i grissi, ricchi di burro: molto sapidi.

Tagliata di manzo in verticale avvolta nel lardo
La cantina
I tagliolini al tartufo bianco

Immancabili, ovviamente i tagliolini freschi cotti in brodo e poi innevati di parmigiano e tartufo. Qui non si usa mangiarli asciutti, sono quasi noodies: il piatto mantiene un po’ di brodo di cottura, lo scopo è evitare la percezione di asciutto e aiutare i sentori del tartufo ad esprimersi nella massima intensità possibile.

La faraona tartufata e farcita

In questi posti mangiare carne è uno spettacolo perché si esce dalla banalità Ecco il classico della casa: un calcio di rigore

La tavola
La sala

Gli ambienti sono un po’ retrò, prima metà Novecento, con una bella cantina, il camino in sala, antichi ricordi. Si respirà aria d’antan, con dischi di vini a 33 giri  per intenderci. L’arredo di coccola e ti protegge dal freddo e dalle nebbie esterne.

Dolce
Camino
Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Riserva DOC 2001 Vigna Novali di Moncaro

La carta dei vini, come ovunque in questo momento, sta perdendo un po’ di battute. Ma questo Verdicchio del 2001 andava alla perfezione con i piatti a base di tartufo bianco!

La Grande Inter di Helenio Herrera

Chissà perché, ma Carlo Macchi, Stefano Tesi e Franco Ziliani si ritroverebbero volentieri in questo locale!

Un commento

  • Francesco

    (13 novembre 2011 - 10:47)

    La recensione di un pasto o di un ristorante non dovrebbe mai mancare dei prezzi del menù per categoria di portate, eventuali menù degustazione o, in alternativa, un prezzo medio.

I commenti sono chiusi.