Aglianico del Taburno DOCG Rosato 2011 Il Poggio – Voto 88/100

Letture: 240
Il rosato de Il Poggio (foto Alessandro Marra)
Il rosato de Il Poggio (foto Alessandro Marra)

IL POGGIO

Uva: Aglianico
Fascia di prezzo:  da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

Vista 5/5.  Naso 26/30. Palato 25/30.  Non omologazione 32/35

La rassegna ‘VinEstate’, appena conclusasi a Torrecuso, ha mostrato la grande forza dell’Aglianico del Taburno Docg Rosato. Nella degustazione guidata da Paolo De Cristoforo, hanno convinto appieno i cinque campioni proposti. Tra questi è spiccato l’Aglianico del Taburno Docg Rosato dell’azienda ‘Il Poggio’, dei fratelli Carmine e Marco Fusco.

I vigneti da cui giungono le uve per questa etichetta sono ubicati ad un’altitudine che va dai 300 ai 400 metri di altitudine. Terreni cretacei e argillosi che tanto trasmettono al calice.

Un vino fresco ma anche profondo, capace di emozionare all’olfatto dopo che ha colpito con brillante luminosità alla vista. Al naso emerge con immediatezza l’elegante nota minerale. E la freschezza domina anche al palato, dove il calice mostra notevoli progressi rispetto all’annata 2010, che pagava il pegno di essere leggermente più segnata dal dolce. Lungo e persistente, con spalla acida che ben sorregge la struttura alcolica.

Rosato perfetto da abbinare ad una saporita mozzarella di bufala del versante casertano, grassa, sapida oppure su un generoso risotto con tanto parmigiano.

Questa scheda è di Pasquale Carlo

Sede a Torrecuso. Via Defenze, 4 – Tel. e fax: 0824.874068 – www.ilpoggiovini.it – info@ilpoggiovini.it – Ettari: 11 di proprietà – Bottiglie prodotte: 150.000 – Enologo: Alessandro Mancini – Vitigni: aglianico, falanghina, coda di volpe, fiano

 

Un commento

  • SLOW FOOD TABURNO

    (7 settembre 2012 - 12:06)

    Potrete degustare l’ottimo aglianico del taburno rosato DOCG del “Poggio” anche nell’ambito della manifestazione “Il rito della patata di montagna interrata del Taburno e altre storie contadine” che si terrà alla Piana di Prata del Comune di Cautano dal 7 al 9 settembre 2012, in abbinamento con la “PIZZA TABURNO” fatta con salsiccia rossa di Castelpoto, pecorino e ricotta secca del Taburno. (programma della manifestazione su: slowfoodtaburno.wordpress.com)
    vi aspettiamo.

I commenti sono chiusi.