Aglianico del Taburno e de Sannio, le dieci etichette della guida Mangia&Bevi del Mattino

Letture: 223
Libero Rillo con il padre Orazio

Dopo Vulture e Taurasi, è la zona più conosciuta dell’Aglianico, l’unica delle tre che ha un rating grazie al Consorzio Vini Sannio.

_______________________

1-Aglianico del Taburno 2009
Fontanavecchia

Orazio Rillo è stato tra i primi a valorizzare l’Aglianico del Taburno.  Il figlio Libero ha ripreso e ampliato questa bella cantina creando una sinergia perfetta con l’enologo Angelo Pizzi. In questa nuova versione l’Aglianico è in perfetto bilancimaneto tra frutto e legno e si annuncia longevo grazie alla freschezza.
www.fontanavecchia.info

______________________________

2-Colle dell’Aia 2011 Aglianico Sannio
Aia dei Colombi
Ancora l’enologo Angelo Pizzi , stavolta con Marcellino Pascale: sono la coppia perfetta in cui si coniugano sapienza agricola ed esperienza di lungo corso. Questo Aglianico ha appena iniziato il suo lungo cammini che ci regalerà tantissime soddisfazioni. Un rosso non palestrato, tradizionale, di grande spessore.
www.aiadeicolombi.it

___________________________

3-Fois rosso Aglianico Sannio 2011
Cautiero
Ancora una bella prova per questa piccola azienda di Frasso Telesino.Fulvio Cautiero inizia a raccogliere i frutti del suo duro lavoro improntato alla compatibilità ambientale. Dopo bellissime prove sui bianchi anche i rossi vengono fuori molto bene come questo Aglianico, di grande spessore, promessa di futuro.
www.cautiero.it

________________________________
4-D’Erasmo 2009 Aglianico del Taburno
Nifo Sarrapocchiello
Lorenzo Nifo è un piccolo artigiano impegnato a Ponte. Ha sempre guardato con passione a questo suo rosso e nell’ultimo millesimo sembra aver trovato la quadra tra un naso un po’ evoluto e la bocca piacevolmente fresca e di qualità. Un bicchiere da invecchiamento, da sorseggiare nelle fredde giornate invernali.
www.nifo.eu

_______________________

5-Aglianico Sannio doc 2011
Vigne Sannite
Ritroviamo ancora Angelo Pizzi, forse l’enologo che più di ogni altro conosce l’Aglianico benventano. Questa versione è meravigliosa, frutto della selezione di uve molto ben curata. L’interpretazione è quella classica, non strillata, tranquilla ma al tempo stesso di carattere e solida.
www.cecas.it

_____________________________
6-Carrese Aglianico Sannio doc 2011
Cantina di Solopaca

Impressionante miglioramento dei prodotti di questa storica cantina che ha fatto la storia del vino in Campania. Non solo i bianchi: anche i rossi iniziano ad essere snelli, freschi, di grande impatto soprattutto al palato grazie alla corroborante acidità che li rende abbinabili al cibo.
www.cantinadisolopaca.it

_______________________

7-Aglianico del Taburno 2011
Fattoria La Rivolta

Il vino meno preoccupato di piacere è quello che preferiamo tra i due rossi di questa bellissima azienda di Torrecuso, una proprietà di famiglia ripresa con grande perizia da Paolo Cotroneo. Buona materia, bel bilanciamento tra frutta e legno, ottima freschezza e grande abbinabilità. Una bottiglia da investire nel tempo.
www-fattorialarivolta.com

_____________________________

8-Fidelis Aglianico del Taburno 2010
Cantina del Taburno

Il grande classico che ha fatto conoscere l’Aglianico del Taburno fuori dalla provincia all’inizio degli anni ’90 si mantiene preciso e stabile e punta tutto soprattutto sulla bevibilità. Una bottiglia molto utile a tavola quando si è in iacevole compagnia tra amci.
taburno.it

___________________________________

9-Coste del Duca 2012 Sannio Aglianico doc
La Guardiense
Grande manico, quello di Riccardo Cotarella, presidente dell’Assoenologi, con lì’Aglianico del Sannio dei soci di quetsa bellissima e solida realtà cooperativa. Ecco allora un vino in equilibrio e soprattutto in strastosferico rapporto tra qualità e prezzo.
www.laguardiense.it

____________________

10-Aglianico Sannio 2011
Corte Normanna

La piccola azienda contadina dei fratelli Falluto a Guardia Sanframondi ci regala sempre belle esecuzioni, piacevoli e di buona compagnia a tavola. Ome questo Agllianico, fresco e bilanciato, con buona frutta fresca rossa al naso e tanta energia al palato.
www.cortenormanna.it

2 commenti

I commenti sono chiusi.