Agnone Cilento, Paisà

Letture: 449

Via Marina Nuova
Tel. 347.1028926 – 329.9121204
www.ilpaisa.it

Il Cilento riserva piacevoli sorprese agli appassionati della cucina di mare povera e autentica. Come questo storico locale in una traversa della piazzetta di Agnone, piccolo borgo di pescatori a mezza strada fra Castellabate e Acciaroli, molto intimo e chic, ripreso da appena un anno da Luca Tarallo che spesso e volentieri propone piatti ricercati o studiati dal padre Giuseppe, presidente del Parco nazionale del Cilento. In entrata si possono provare formaggi e salumi cilentani, ma noi optiamo per le leggere proposte quasi sempre a base di pesce azzurro oppure tra gli antipasti di verdure che sempre riflettono la vocazione territoriale alla biodiversità: melanzane imbottite, zucchine a barchetta, fiori di zucca ripieni di ricotta o di cozze, polpetta di melanzane, frittate di verdura. I primi sono divertenti, sembrano nati per il terrazzino riparato dove si cena sino a tarda notte: davvero buoni e poco diffusi gli spaghetti con le salse a freddo, l’orto è una sorta di pesto, la zingara è caratterizzata dai capperi, poi la classica carrettieria, altrimenti linguine con cozze, pasta fagioli e cozze, tubetto con zuppa di pesce, linguine all’aragosta cilentana. Vi divertirete tanto poi con i pescetti di scoglio, la cotoletta di pesce serra, il tonno o gamberi marinati con il limone quasi sempre accompagnati da salsette verdi rinfrescanti in stile arabo. Una cucina familiare, di grande materia prima, per gli autentici amanti del mare a tavola, molto rilassante il clima. Necessari un po’ di vini cilentani in più nella carta. Si chiude con una necessità dello spirito, la torta povera fatta con gallette, crema e mandorla, dal sapore di festa delle generazione che hanno patito la guerra.

Come arrivare. Lasciare la Salerno-Reggio a Battipaglia, proseguire per Agropoli, poi per Castellabate. Trovere dopo le indicazioni per Agnone.