Ais Campania, Nicoletta Gargiulo è la nuova presidente. Si apre il confronto: epurazione o intesa?

Letture: 87
Nicoletta Gargiulo

Nicoletta Gargiulo è la nuova presidente dell’Ais Campania. L’articolo sul Mattino
E’ stata eletta ieri al termine di uno scrutinio appassionante che l’ha vista contrapposta a Marco Starace

Marco Starace e Nicoletta Gargiulo (foto di Michela Guadagno)

Alla fine Nicoletta, campionessa italiana nel 2007, l’ha spuntata per 157 a 114.
E’ stato un confronto teso ma sostanzialmente corretto, quello che ha visto le prime elezioni con due candidati diversi dopo la crisi che aveva portato al commissariamento dell’Ais regionale sino a quattro anni fa.
Nicoletta è la prima donna ad ottenere questo risultato in Campania.

A lei, con la quale abbiamo avuto lavorare insieme in più di una occasione, i nostri migliori auguri per un ulteriore rafforzamento dell’Ais Campania.

Luciano Pignataro
Da delegata dell’Ais Penisola Sorrentina a presidente della regione Campania. L’ex campionessa italiana Nicoletta Gargiulo è la prima donna a ricoprire questa carica. Succede ad Antonio del Franco, da cui è stata sostenuta con convinzione, battendo in una esaltante competizione elettorale Marco Starace per 157 a 114.
«In questi quattro anni – dichiara Nicoletta – Antonio ha organizzato l’Ais su tutto il territorio regionale con molta competenza. Il mio obiettivo è proseguire il suo lavoro al termine di elezioni che, pur nella competizione, sono state sostanzialmente corrette». Nicoletta si è fatta le ossa al Don Alfonso, poi ha lavorato a Relais Blu che ha dovuto lasciare essendo diventata di recente mamma. Ma il suo impegno è stato costante, sino ad assumersi la responsabilità della penisola Sorrentina.
La lunga giornata elettorale è iniziata alle 10 con l’Assemblea generale dei Soci Ais Campania presso il Grand Hotel Salerno con l’approvazione del bilancio 2009-2010 e i saluti del Presidente uscente Antonio Del Franco.
Sempre alle 10 intanto ha avuto inizio la parte teorica della prima fase del Concorso per il Primo Sommelier della Campania 2010 Professionista e Non Professionista 1° Memorial “Antonio Aversano”: 3 i Professionisti aspiranti al titolo – Iris Romano, Roberto Adduono e Giancarlo Marena – e 4 i Non Pofessionisti – Sofia Aliberti, Paola Fortunato, Salvatore Landolfo e Gelsomino Perrotta -, giudicati dalla commisione esaminatrice presieduta da Lorenzo Giuliani, Responsabile per la Commissione Concorsi Nazionale, Vincenzo Ricciardi, Consigliere e membro della Giunta Esecutiva Nazionale, Salvatore Correale, Miglior Sommelier Campania 2009 Professionista, e Domenico Brasiello, Miglior Sommelier Campania 2009 Non Professionista.
Alle 17 la fase finale del Concorso, i candidati sottoposti alla prova pratica davanti ad un pubblico sempre più numeroso; alle 19,30 la presentazione del Gruppo Servizi Regionale Ais Campania 2010 coordinato da Pino Savoia e la consegna del nuovo cavatappi brevetto Ais. Alle 20,30 durante la cena conclusiva la proclamazione dei vincitori al Concorso: per i Non Professionisti il titolo va a Gelsomino Perrotta insieme alla targa per il Sommelier della Stella offerta da Raffaele Pagano di Joaquin ai tre finalisti; vince il Concorso Miglior Sommelier della Campania 2010 il Sommelier Professionista Giancarlo Marena, a lui il trofeo 1° Memorial “Antonio Aversano” dalle mani di Francesco Aversano, ed il Vigna Piancastelli 2007 Terre del Principe versione Salmanazar da 12 litri da Peppe Mancini e Manuela Piancastelli.

33 commenti

  • The Wine Bus

    (22 giugno 2010 - 00:48)

    Auguri alla nuova presidente dell’Ais Campania. Buon lavoro !

    Gaetano Petrillo

  • Simone Della Porta

    (22 giugno 2010 - 02:27)

    Auguri Presidente

  • Giuseppe di Martino

    (22 giugno 2010 - 09:44)

    Grande Nicoletta un abbraccio forte, bravissima.

  • Arturo Terminiello

    (22 giugno 2010 - 09:48)

    e vaiiiiiii!!!! non ho mai avuto dubbi riguardo chi sarebbe stato il nuovo Presidente. Complimenti a Marco per averci provato ed un in bocca al lupo alla nostra Nicoletta!

  • Gennaro Albano

    (22 giugno 2010 - 10:13)

    Una voce fuori dal coro…..delle Sirene!!…..Auguri al Nuovo Presidente AIS Campania e un vivo ringraziamento a Marco Starace per la grinta e l’impegno profuso in campagna elettorale.
    Una riflessione del tutto personale!…..Non cambierà nulla!!…Giuseppe Tomasi di Lampedusa (il Gattopardo) continua a far proseliti!!

    • Alessandro Schiavone

      (22 giugno 2010 - 10:46)

      Mi permetto di non essere d’accordo. Vogliamo far finta di non capire chi ha veramente fatto il bello e il cattivo tempo in AIS Campania negli ultimi 30 anni?!? E quali erano gli schieramenti? Definire gattopardesca l’elezione di Nicoletta Gargiulo è, a mio parere, quanto mai fuori luogo. Ma il tuo è un parere personale e quindi è da rispettare. Io dissento. Auguri a Nicoletta Gargiulo che sicuramente saprà far bene e a Marco Starace per quello che ha fatto e vorrà fare per la crescita dell’AIS in Campania.

      • Franco De Luca

        (23 giugno 2010 - 10:10)

        Caro Alessandro, hai ragione, nemmeno io considero “gattopardesca” l’elezione di Nicoletta, alla quale vanno i miei auguri e la mia fiducia senza riserve, ma le tue parole potrebbero lasciar intendere, a chi ti conosce meno bene di me, auspici di epurazione. Allora ti dico che anche io sono per l’epurazione, ma non delle persone, quelle possono anche rimanere dove stanno, io sono per l’epurazione totale dei cattivi comportamenti. Credo che adesso sia l’ora di assumere atteggiamenti più costruttivi e soprattutto distensivi, ed onorare questi due candidati che, a parte pochissimi ed isolati episodi spesso, come abbiamo avuto modo di verificare, non riconducibili a loro, hanno fatto della lealtà e della correttezza il principale strumento delle loro reciproche campagne elettorali. Auguri Nicoletta

        • Alessandro Schiavone

          (23 giugno 2010 - 13:01)

          Questo è il momento di costruire Franco, e per farlo bene c’è bisogno di tutti, ricordando che anche nell’ultimo arrivato ci sono risorse preziose. Come te e tanti altri nella nostra associazione, sono appassionato dell’AIS: contento degli atteggiamenti costruttivi per la crescita comune, mentre combatto con tutti i mezzi chi non fa le cose per bene. E questo, insieme a Salvatore, l’ho pagato sulla mia pelle.
          Sai bene qual era lo spirito del mio intervento e semmai ce ne fosse bisogno lo rimarco: rispetto dei ruoli e delle idee di ognuno, ma coinvolgimento di tutti per portare ancora più in alto l’AIS Campania. Rinnovo gli auguri a Nicoletta e spero che Marco continui a portare il suo contributo prezioso. Un saluto di stima a te e tutti gli amici di Napoli.

          • Salvatore LANDOLFO

            (25 giugno 2010 - 08:19)

            Carissimi Amici, questo è il momento di costruire, come dice Alessandro e come è nell’intenzione di parecchi di noi. Per costruire, lungi da tutti noi parlare di epurazione, purtroppo solo chi come me ed Alessandro è stato messo in questi ultimi periodi ai margini sa cosa significa, soprattutto dopo aver dato e ricevuto tanto dall’Associazione.
            Ognuno deve portare il suo contributo e soprattutto devono scomparire gli interessi personali altrimenti ognuno si sente autorizzato a gestire l’Asoociazione a proprio piacimento. Per tutto ciò non credo che bisogna dare indicazioni a chi guiderà l’Associazione per i prossimi 4 anni alla quale vanno i miei più sinceri auguri. Volevo chiudere facendo i miei auguri a Marco Starace sperando che come promesso voglia dare il suo supporto incondizionato al continuo della vita Associativa di questa regione. Daparte mia un saluto di stima oltre che agli amici di Napoli anche a tutti gli amici, e sono tanti, di tutta la regione

    • armel

      (27 giugno 2010 - 21:21)

      PENSO CHE NON SOLO LEI E’ UN PESSIMISTA FORSE PER SUA NATURA….
      MA A POCHE ORE DALLA NOMINA SOLO UNO STREGONE POTREBBE CAMBIARE LE COSE
      NON CREDE GENNARO ?
      ED INOLTRE IO CREDO CHE LA NOSTRA PRESIDENTE SARA’ GRANDE IN QUESTI QUATTRO ANNI

      GRAZIE

  • Lello Tornatore

    (22 giugno 2010 - 10:31)

    Auguri Nicoletta. Ora viene il difficile!
    Ci aspettiamo da te un lavoro di forte ricompattazione delle due anime che hanno, particolarmente negli ultimi mesi, caratterizzato l’ A.I.S. Campania. E’ un lavoro di non facile esecuzione, ma che tu nonostante la giovane età sicuramente saprai portare a termine, dall’alto della tua indiscussa professionalità. Vi siete confrontati,per la verità sempre molto civilmente, avete portato all’attenzione degli associati i vostri programmi, c’è stato un giudizio su di essi, democraticamente è prevalso il tuo, di programma, ma ora le enormi difficoltà che il mondo del vino in generale, e la Campania vitivinicola in particolare, vivono, non ci consentono altri atteggiamenti che non siano quelli di ricompattazione della nostra organizzazione intorno ad un programma di crescita dei nostri produttori, delle nostre associazioni, e perchè no, della sensibilità degli enti pubblici verso il prodotto vino e verso ciò che ad esso è collegato(enoturismo, prodotti tipici,ecc.). Perciò, carissima Nicoletta, rimbocchiamoci tutti le maniche e diamoci da fare tutti, insieme a te che sei il presidente di tutti! Ad majora

  • Luigi Grimaldi

    (22 giugno 2010 - 10:43)

    Non conosco l’Ais, ma la figura di Nicoletta Gargiulo è assolutamente prestigiosa e sono sicuro aiuterà la Campania. Ho partecipato a un paio di sue degustazioni ed è davvero professionale e semplice

  • luca miraglia

    (22 giugno 2010 - 11:16)

    Augurissimi a Nicoletta … dalla “nostra” splendida Massa Lubrense ai più che meritati vertici dell’AIS Campania.
    Luca e Lia

  • Angelo Di Costanzo

    (22 giugno 2010 - 12:07)

    Nicoletta è donna capace prima che sommelier di ottimo lignaggio. Basta con le polemiche, e soprattutto con le chiacchiere: l’Ais Campania aveva bisogno di una scossa ed in un mondo del vino dove le donne rincorrono, più degli uomini, ideali puri, mi sta bene che sia lei a governare per i prossimi quattro anni.
    Marco Starace è certamente persona capace e navigata, ottimo professionista, potrà quindi con la sua esperienza segnare passi importanti. Guardiamo avanti, e programmiamo sinergie costruttive, l’enogastronomia campana ha bisogno di professionisti che sanno di mestiere e non solo di politica di basso profilo.

    Auguri a Nicoletta, complimenti a Marco per averci messo la faccia!

    • monica

      (26 giugno 2010 - 08:10)

      Mi sembra l’intervento più equilibrato. Marco e Nicoletta avevano da dare contributi diversi all’Associazione. Entrambi sono due eccellenti professionisti, con esperienze differenti e quindi con modalità di lavoro differenti. Alla fine ciò che importa è che Associazioni importanti come l’Ais per il vino e per la nostra regione, lavorino bene animate da un forte spirito di corpo e da ideali alti. Il mio augurio è che, messe da parte le rivalità puramente elettoriali, il lavoro di ogni elemento che ha da dare qualcosa, e qualcosa che vale, venga valorizzato. Auguri a Nicoletta ma auguri a tutti perchè la nostra rergione ha bisogno dei migliori, dei più caparbi e di quelli che lavorano tenendo lo sguardo lungo verso il futuro, e magari anche l’estero.

  • Luciano Pignataro

    (22 giugno 2010 - 12:22)

    Infatti l’augurio è che, superate le comprensibili tensioni elettorali, Nicoletta lavori a recuperare tutte le energie disponibili, anche quelle che le sono state contrarie
    Un consiglio personale: io ho sempre fatto così quando ho avuto posti di responsabilità e mi sono trovato benissimo.
    Poi a cena e nel privato si frequentano solo gli amici

    • rosario mattera

      (22 giugno 2010 - 13:16)

      E’ stata per certi versi una campagna elettorale molto accesa, come ogni elezione che si fa ormai in italia, ma il lato positivo di tutto ciò è dato dal fatto che i due candidati sono stati quasi costretti ad uscire allo scoperto e quindi contattare, anche singolarmente, i sommelier elettori, per spiegare i loro programmi.
      Evidentemente ha vinto il candidato che meglio forse ha interpretato le istanze degli associati.
      Comunque è stata una bella battaglia, ricca di energie, senza esclusione di colpi…che spero adesso Nicoletta possa canalizzare, con le sue indubbie capacità morali e professionali, verso un progetto condiviso con tutta la ricca base dell’associazione.
      A Nicoletta vanno tutti i nostri migliori auguri di buon lavoro, a Marco per aver combattutto lealmente, ed infine un ringraziamento va ancora ad Antonio del Franco, per il buon lavoro, di cucitura, svolto in questi 4 anni.

      • Luigi Grimaldi

        (22 giugno 2010 - 14:54)

        Amen

  • Alberto Capasso

    (22 giugno 2010 - 13:52)

    Spero che Nicoletta utilizzi l’auito di tutti per far essere l’AIS un “posto” divertente nel quale lavorare. Dopodiché le grandi risorse che ha questa associazione verranno fuori da sole.

  • marianna sanseverino

    (22 giugno 2010 - 16:24)

    Tanti auguri nicoletta, bhe allora per il terzo livello sommelier ci saranno novita’!!!!

  • susanna

    (22 giugno 2010 - 16:49)

    Cara Nicoletta colgo anch’io l’occasione per farti i miei migliori auguri,essere donna, madre,e presidente dell’Ais è veramente dura però sono convinta che ci riuscirai alla meglio,ora l’importante è andare avanti e non adagiarsi sugli allori ciao in bocca al ……………………

    • LUCIA PERANIO

      (22 giugno 2010 - 18:30)

      Auguri Nicoletta e in bocca al lupo per questo incarico importante e impegnativo.

  • michele

    (22 giugno 2010 - 23:45)

    auguri e in bocca al lupo alla nuova presidente ais.
    l’auspicio che ci sia compattezza in tutto il settore ed una apertura costruttiva a tutto il settore vino ed enoturismo

  • Sandro Tacinelli

    (23 giugno 2010 - 13:13)

    auguri, Nicoletta.
    Sono certo del tuo impegno per un’associazione al passo con i tempi e pronta a rispondere alle nuove esigenze.
    Buon lavoro. Spero che l’intero comparto (e non solo) possa esserti vicino.

  • Raro Umore

    (25 giugno 2010 - 08:50)

    AISCAMPANIA TV= IRAQI TV

  • giulia

    (25 giugno 2010 - 10:48)

    alla speaker manca solo il burka:)

    • AnimaAis

      (27 giugno 2010 - 20:21)

      ma quale Burka? Ha gettato la maschera un minuto dopo il risultato. Quelle riprese sono nauseanti

  • Pasquale ANGELINO

    (25 giugno 2010 - 12:42)

    Che bella cosa per l’AIS Campania e per Nicoletta.
    Permettetemi di formulare i miei Auguri sinceri alla neo-Presidente Gargiulo.
    Con stima
    Pasquale ANGELINO

  • Giornalista precario

    (28 giugno 2010 - 08:22)

    Ok, parliamo per parlare…
    Ma Ais Campania TV perché non è stata affidata a un giornalista come vorrebbe la regola e la legge? c’è un direttore responsabile?
    Che ne direbbe Del Franco se io chiamassi a fare servizio da sommelier uno che non ha il diploma?
    Questa sarebbe la professionalità dell’Ais Campania e il rispetto delle competenze?
    Puah!

  • Giornalista precario

    (28 giugno 2010 - 13:12)

    non conosco nessuno irregolarmente iscritto a qualcosa…
    ma vedremo, l’Ordine ha gli strumenti per fare tutte le verifiche legali

  • Luca De Ciuceis

    (28 giugno 2010 - 13:19)

    Professionalita, esperienza(il nostro portafoglio clienti vanta collaborazioni con: Mediset, La7, Sky Tg24, Canale9 Napoli, Cds Tv Benevento, Gruppo Lunaset Caserta, Telenostra Avellino, Klaus Davi Roma, Comune di Avellino, Ente Provinciale per il Turismo di Avellino, CONI Avellino per continuare con le diverse agezie di comunicazione del territorio campano) e la economicità delle produzioni sono la carta vincente della REALTIME.TV sas di Luca De Ciuceis

  • Luca Miraglia

    (28 giugno 2010 - 18:46)

    Mi dispiace dover constatare, in un momento così positivo per l’AIS Campania (vista l’elezione della persona giusta al posto giusto), la permanenza dell’italico vizio di attaccare pregiudizialmente ed immotivatamente le persone.
    Dissento perciò totalmente dalle critiche formulate all’indirizzo della rubrica televisiva dell’associazione, perchè conosco di persona e da tempo la speaker e la ritengo una persona che crede profondamente in ciò che fa e, soprattutto, vanta, nel panorama campano collegato al vino, esperienza e meriti innegabili e pluriennali.
    Penso perciò, da osservatore esterno ed appassionato dell’universo enoico, che una rubrica dalle tematiche così specifiche rientri appieno negli ambiti professionali dell’attuale speaker.

I commenti sono chiusi.