Alberobello, Ristorante Il Poeta Contadino: sapori pugliesi fra i trulli

Letture: 244
Il patròn Leonardo Marco (FotoPigna)

Via Indipendenza 21
Tel. 080.4321917
www.ilpoetacontadino.it
Sempre aperto. Chiuso lunedì
Ferie dal 7 al 31 gennaio
Costo medio: 70 euro

Se siete in giro per trulli questo resta il posto migliore per fermarvi. Ormai dal 1977 il locale ricavato da una stalla ristrutturata da Leonardo Marco ha strappato Albero bello al desino dei luoghi turistici che si ingozzano di cibo trash: sapori precisi, attenzione nelle presentazioni, estrema cura della sala dove adesso è al lavoro anche il figli Cosimo, fanno del Poeta Contadino a giudizio unanime uno dei migliori locali di Puglia.


Poeta Contadino, Il benevenuto (FotoPigna)

L’arredamento della sala andrebbe un po’ svecchiato, ha una psicologia invernale e nordica mentre a noi piacerebbe mediterranea e bianca, come i trulli. Ma la mise en place è perfetta e il servizio molto professionale.

Poeta Contadino, la mise en place (FotoPigna)
Poeta Contadino, la sala (FotoPigna)
Poeta Contadino. La mise en place, particolare (Foto Pigna)
Poeta Contadino, il pane e i grissini (FotoPigna)
Poeta Contadino, il pane e i grissini (FotoPigna)

Ottimi, non poteva essere diversamente in Puglia, pane, grissini e olio d’oliva. Da queste parti no nsi scherza con i fondamentali. Lo stile di cucina è un rivistato classicheggiamte, con ricette golose segnate soprattutto dalla morbidezza. I sapori della materia prima sono precisi e riconducono sempre ai prodotti, di alta qualità.

Poetca Contadino, sfera di patate con cicorielle e crema di fave (FotoPigna)
Poeta contadino, tortino di baccal e finocchi su salsa di zafferrano (FotoPigna)
Poeta Contadino. Sformato di carciofi con burrata e salsa di acciughe (FotoPigna)
Poeta Contadino, l'antipasto di mare (FotoPigna)

Su questa linea si muovo gli antipasti, una bella passeggiata terra-mare tra le golosità pugliesi.

Orcchiette con cime di rapa e pomodorini (FotoPigna)
Gnocchetti con fave novelle

Precisi e forti anche i sapori dei primi, quasi tutti giocati sulla pasta fresca abbianta alla volontà delle stagioni.

Poeta Contadino, il carrello dei formaggi (FotoPigna)
Poeta Contadino, l'agnellom(FotoPigna)

Il piatto di agnello è magistrale e classico: vale da solo il viaggio. In generale, nei piatti di carne il Poeta tocca le vette più alte.

dessert
dessert
Piccola pasticceria (FotoPigna)

Dolci e piccola pasticceria allineati con il pranzo salato. Molto ampia la cantina, nella quale ci sono buone possibilità di scelta anche grazie a ricarici onesti

Ronco delle Mele 2005
Poeta Contadino, particolare della sala
Le Braci 2001 di Severino Garofano

Pagherete sui 70 euro: assolutamente soddisfatti di essere entrati in un classico senza il quale non potete dire di conoscere la cucina pugliese.

3 commenti

  • Giuseppe Minniti

    (20 giugno 2011 - 15:10)

    Esperienza del tutto personale, una sera a cena, titolare arrogante, pietanze non all’altezza, in compenso il conto quello si che era da stellato :-(
    Opinione personale

  • Roberta

    (20 giugno 2011 - 22:39)

    Sono stata al ristorante il poeta contadino poco tempo fa… Solo due parole, eccellente ed emozionante, assolutamente il migliore della Puglia , tra i migliori in Italia, sono cultrice di ristoranti stellati, e modestamente posso dire la mia … Ancora complimenti …

  • MAINE

    (23 luglio 2011 - 14:39)

    OVERPRICED

I commenti sono chiusi.