Aleatico Gazza Rubina 2003 Puglia igt

Letture: 152

SANTA LUCIA
Uva: aleatico
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Bisogna assolutamente far tornare di moda i vini fuori moda altrimenti per l’Italia sono guai. Il rosso dolce, ad esempio, che raggiunge la sua massima espressione proprio grazie all’aleatico, è in questa lista di proscrizione stilata dagli scienziati pazzi del globalizzazione del gusto: difficile comprendere alcune tendenze di mercato perché quando fai bere un bicchiere come questo non trovi nessuno, esperto o astemio che sia, che non lo apprezzi, eppure i produttori continuano ad avere questi prodotti più per affezione che per convenienza economica. L’Aleatico igt di Roberto Perrone Capano è davvero un gran bel bicchiere, dai sentori intensi e persistenti di confettura, rosa, pesche conun sorso lungo, caldo, morbido, avvolgente da spendere non solo sui dolci tipici della pasticceria classica secca della campagna italiana ma anche su alcuni formaggi particolarmente stagionati come podologi lucani e pecorini estremi. Un prodotto ormai collaudato, nasce nel 1998 nella Vigna del Viale Nero, un vero e proprio cru dunque, ottenuto da un rapporto di un chilo per pianta. L’uva appassisce al coperto per circa un mese prima di essere vinificata. Dopo aver compiuto la malolattica in acciaio, viene affinato per sei mesi in barrique di rovere di allier, un legno poco aggressivo e moderno di concezione. Questi vini non vanno serviti a temperatura ambiente, ma un po’ freschi.

Sede a Corato. Contrada San Vittore
Tel. 080.8721168. Fax 080.3729782
Sito: http://www.vinisantalucia.com
Email: info@vinisantalucia.com.
Enologo: Luigi Cantatore con il coordinamento tecnico di Paolo Caciorgna
Bottiglie prodotte: 60.000
Ettari: 13
Vitigni: uva di Troia, malbec, aleatico, fiano, chardonnay