Alici in tortiera con origano, Alice arrecanate ‘nturtiera

Letture: 1724
Alici in tortiera con origano

di Tommaso Esposito

E anche questa direte che la si conosce.
A Pulcinella poco importa.
Di bottega in bottega va girando senza tregua.
Prendete l’origano.
Gli viene dal Cilento non so da quale parte tra Ispani e Sapri.
E pure l’aceto di vino bianco che usa in finale.
Ha una mamma centenaria che si rinnova ogni anno negli otri in cantina.
Le alici?

Le alici di Pozzuoli

Non ne parliamo.
Vengono da Pozzuoli.
E se non è vero, Gaetano, che ha preso il posto di Ciacciariello ‘o pisciaiuolo,  può pure avere un paliatone.

Ingredienti per 4 persone

Alici di Pozzuoli gr 800
Olio extravergine di oliva e aceto di vino bianco q.b.
Aglio spicchi 2 o 3
Pane raffermo gr 200
Sale q.b.

Origano del Cilento e aglio di Maddaloni
La mollica di pane cafone di Acerra

Procedimento

Le alici vanno private della testa e dell’intestino e risciacquate bene.
Si lasciano scolare un po’.
In una padella un filo d’olio.
Adagiarvi le alici disponendole ordinatamente.
Un filo d’olio.
Intanto il pane si sarà sbriciolato e frammisto all’origano e all’aglio tritato.
Con esso si ricoprono le alici.
Un filo d’olio e un pizzichino di sale.

Pronti per la cottura 'nturtiera

Si copre.
Qualche minuto a fuoco più che vivace.
Quasi in finale si scopre e si va con una spruzzata di aceto.
Si lascia evaporare.
In piatto.
E mi direte se la conoscevate come questa.

Alice arrecanate 'nturtiera

5 commenti

  • tatiana

    (17 febbraio 2012 - 14:11)

    bellissima!!! mi madre le faceva uguali io ho aggiunto una variante: un velo di pecorino prima dell’aceto

  • tommaso esposito

    (17 febbraio 2012 - 17:15)

    Ottimo, Marcello

  • gaspare

    (18 febbraio 2012 - 23:29)

    una sottospecie di segreto per migliorare questa ricetta?
    un briciolo di mascuotto (fresella, pan’e gran, ecc.) tritato ben bene.. aggiungerà quella nota duretta sotto i denti.

    • Marcello

      (19 febbraio 2012 - 10:41)

      Questo segreto mi piace assssssaaaaii……

  • Antonietta

    (5 marzo 2012 - 15:38)

    Incredibile per la varietà di versione che ogni famiglia possiede

I commenti sono chiusi.