Alvignano , Pizzeria Élite. Con Pasqualino Rossi una mega pizzïata di fine estate

Letture: 273
Vincenzo Giustiniani Capatosta Recale, Pasqualino Rossi, Massimo Ceccarelli Lazzaroni Roma

di Tommaso Esposito

Beh, Pasqualino Rossi con la sua candida simpatia è stato capace di coinvolgere tutti, ma proprio tutti.
Chi non è venuto è stato veramente giustificato.

Una grande pizzïata per festeggiare la fine dell’ estate e l’inizio del nuovo anno lavorativo con gli amici che con lui hanno condiviso il suo entusiasmo, l’hanno consigliato sin dall’inizio e gli vogliono bene.

E’ nu bravo guaglione.
Un pizzaiuolo pieno di voglia di crescere e di migliorare.
Lo aiuta tutta la famiglia: il papà che ha ereditato il vecchio bar dai nonni, mamma Rita che sta ai fornelli per le fritture, Gianluca il fratello tuttofare e poi lo stuolo dei collaboratori.
In un anno ha fatto passi da gigante.
Ha modificato il forno con l’aiuto dei Ferrara.

Luciano di Meo e Tommaso Mastroianni

Ha scelto soltanto materie prime di qualità: pomodorini del Piennolo del vesuvio Dop, San Marzano dop Olio evo del Matese Crapareccia di Tommaso Mastroianni,  i salumi dell’amico Giovanni Zullo e di Luciano Di Meo, i latticini di Mimmo La Vecchia de Il Casolare e le birre artigianali di Karma. Tutto a km zero, tra Alvignano e Ruviano.

Pasqualino Rossi con Tommaso Mastroianni Olio Crapareccia

 

Certo per i clienti più riottosi ai cambiamenti conserva ancora in carta qualche pizza con le patatine fritte, ma gli si può perdonare: son tempi difficili quassù.
Poi ha creato una rete di amicizie con tanti pizzaiuoli da Maria Cacialli e Felice Messina a Gino Sorbillo, ai Fratelli Giustiniani Capatosta, ai romani de Roma Giancarlo Casa e Massimiliano Ceccarelli della Pizzeria Lazzaroni.

 

La marinara di Pasqualino Rossi
La marinara di Pasqualino Rossi

Una splendida marinara per cominciare. Pasta lievitata benissimo per dodici ore.
Farina doppio zero.
Pasqualino Rossi da questa semplice farina è riuscito a cavare tutto il profumo del pane e il suo sapore.
Bravo.

La Margherita di Pasqualino Rossi

Poi una margherita d’ordinanza, ben fatta. Panosa, ma fragrante e leggera.

Con le scarole ricce e le alici di Cetara.

Con le scarole ricce e le alici di Cetara.
Sfiziosissima e sapida.
Succulenta è stata la pizza con la cocozza e la pancetta.
Fatta a sei mani.
Rossi, Giustiniani, Ceccarelli.

Rossi, Giustiniani. Pizza cocozza e pancetta
Ceccarelli. Pizza cocozza e pancetta
Rossi, Giustiniani, Ceccarelli. Pizza cocozza e pancetta

Risultato uno e trino.
Bravi.

Rossi, Giustiniani, Ceccarelli. Pizza cocozza e pancetta

Infine gli spumoni di mamma rita.
Limone e albicocca e Limone e Fragola.

Lo spumone di Mamma Rita con papà Rossi
Lo spumone di Mamma Rita

Il Giardino di Ginevra Anna Chiavazzo era presente con i suoi Panettoni presentati a Ferragosto al Bikini con Laura Gambacorta.
Soavi e soffici.

Anna Chiavazzo Il Giardino di Ginevra con i suoi panettoni

Da competere con i grandi panettoni campani.
Eh già Re Panettone ormai regna incontrastato quaggiù.

Anna Chiavazzo Il Giardino di Ginevra con i suoi panettoni
Anna Chiavazzo Il Giardino di Ginevra con i suoi panettoni

Testimoni d’eccezione Luciano, Antonio Corbo, Laura Gambacorta, Clauda Deb, Luciana Squadrilli, Mario Stingone.

Luciano e Pasqualino Rossi
Claudia Deb Sex & Cake e Pasqualino Rossi
Mimmo La Vecchia Il Casolare, Antonio Corbo e Pasqualino Rossi
Luciana Squadrilli, Pasqualino, Giancarlo Casa Lazzaroni Roma e Laura Gambacorta
Mario Stingone Slow Food, Massimiliano Ceccarelli, Pasqualino, Vincenzo Giustiniani
Pasqualino, Enzo Nucillo 'E Curti

 

E c’ero anch’io.

Con Pasqualino Rossi

6 commenti

  • Mimmo Gagliardi

    (3 settembre 2012 - 16:54)

    Ero assente giustificato per esigenze di babysitteraggio paterno ma col cuore ero ad Alvignano con Pasqualino, Gianluca e tutti i simpatici amici. Peccato, ma a breve riparero’!!!

  • MARIO STINGONE

    (3 settembre 2012 - 17:56)

    Pasqualino Rossi è un fenomeno si potrebbe definire l’ Enfant Prodige della pizza pur non essendo figlio d’arte in pochissimo tempo è riuscito a sintetizzare il know-how della pizza napoletana con risultati eccellenti.

    • max lazzaroni

      (3 settembre 2012 - 20:10)

      E’ un esempio di onesta’ e bonta ‘ cosa raro a questo mondo !!!

  • Dani

    (3 settembre 2012 - 17:57)

    Complimenti alla famiglia Rossi!!!

  • Salvio

    (3 settembre 2012 - 17:59)

    c’ero anch’io……(vedi prima foto con maglietta rossa a righe orizzontali bianche)…..Pasqualino è un grande !!!

  • ROSSI GIANLUCA

    (4 settembre 2012 - 14:56)

    siamo stati davvero benissimo !!!!!!! quelli che hanno partecipato sono stati eccezionali!!!!!!

I commenti sono chiusi.