Ambruco Pallagrello Nero 2006 Terre del Volturno igt

Letture: 234

TERRE DEL PRINCIPE
Uva: pallagrello nero
Fascia di prezzo: da 10 a 15 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Manuela Piancastelli e Peppe Mancini

Tre Bicchieri del Gambero Rosso 2009
Non usiamo mettere foto sulle schede dei vini ma stavolta facciamo una eccezione con Manuela Piancastelli e Peppe Mancini perché festeggiamo il primo Tre Bicchieri della storia del Pallagrello Nero, l’uva fuorilegge, non si poteva scrivere in etichetta prima del via libera ministeriale atteso due anni, che ha spinto gli integerrimi uomini dell’Antifrode a fare una multa a maggio a Terre del Principe. Non a chi aveva ritardato la pratica, ma a chi ha arato, piantato, vendemmiato, vinificato e imbottigliato. Una mancanza gravissima dei nostri due cari banditi, sissìììì, su cui non si sarebbe potuto sorvolare solo in una provincia in cui non ci fosse speculazione edilizia devastante, la Reggia non abbia mai visto un sacco di munnezza poggiato sul suo muro, dove i Casalesi siano una favola per spaventare i bambini, in cui infine i depositi di residui tossici provenienti dal Nord e piazzati sotto il naso dei sindaci e degli amministratori rappresentino solo la trama di una sceneggiatura di Graham Greene, dove non si ammazzano sei persone alla volta. Ecco, siccome tutti questi problemi non ci sono, allora è stato davvero giusto puntualizzare il bisogno innato di legalità con gravi sanzioni verso alcuni viticoltori che con la loro attività tutelano l’ambiente (what’s?), creano reddito in campagna, contribuiscono a creare una immagine diversa di almeno di una parte del Casertano, quello collinare ricco di biodiversità. Magnifica la burocrazia italiana, acchiappi una bella multa perché non puoi mettere il nome dell’uva che hai contribuito a rilanciare in tutto il mondo! Quando si viaggia dentro la crisi del nostro paese, è nelle pieghe di questi episodi che bisogna scavare per capire quanto sia marcia la nostra costruzione statuale dove sono possibili e giustificabili simili mostri di logica. Tra i due vitigni, pallagrello e casavecchia, lo sapete, ho sempre avuto la predilizione per il primo per via di una certa tendenza innata all’eleganza che rifiuta l’eccesso di concentrazione. Alla selezione di Vini Buoni d’Italia del Touring l’Ambruco ci era piaciuto molto ed è arrivato alla soglia della finale. Con il Gambero conquista i Tre Bicchieri che, dice Manuela, finalmente tornano a casa dopo i primi, storici, conquistati con il Casavecchia 2000. E noi ne siamo contenti anche perché, contro la stupidità umana, a volte un bicchiere di vino è più efficace di una pernacchia liberatoria. Voi più volete demolire, e noi più costruiamo. Tié.

Sede a Castel Campagnano, contrada Mascioni
Tel 0823.867126
Sito: http://www.terredelprincipe.com
Enologo: Luigi Moio
Bottiglie prodotte: 55.000
Ettari: 11 di proprietà
Vitigni: pallagrello bianco, pallagrello nero e casavecchia