Amelia Falco da Rosanna Marziale, cucinata fra amiche in nome di Masterchef

Letture: 460
Rosanna Marziale e Amelia Falco
Rosanna Marziale e Amelia Falco

Prima uscita col “tutto esaurito” per Amelia Falco, la giovane finalista casertana dell’ultima edizione di MasterChef Italia, che a pochi giorni dalla messa in onda della “tormentata” finale del noto talent show è stata accolta calorosamente al ristorante Le Colonne di Caserta da una sala stracolma di ammiratori entusiasti. Centocinquanta i fortunati che sono riusciti ad assicurarsi un posto per la cena a quattro mani, presentata dalla giornalista Laura Gambacorta, che ha visto protagoniste Amelia e la patronne de Le Colonne, la chef stellata Rosanna Marziale, ma almeno altrettante le persone deluse rimaste in lista d’attesa.

Sei piatti attraverso i quali sono stati rivissuti i momenti salienti del percorso trionfale dalle selezioni alla finale della simpatica e garbata concorrente di Piana di Monte Verna.

Tavolo
Tavolo

Dopo i finger food di “Lasagna di pane e cipolla” e di “Cialda di spaghetti alle ortiche con burrata pugliese e spinacino fresco”, ispirati ai piatti con cui Amelia ha vinto rispettivamente un Pressure test e superato una Mistery Box, si è entrati nel vivo della cena con la “Palla di Mozzarella”, piatto cult di Rosanna Marziale risultato purtroppo fatale ad Amelia nel corso della finale ma molto atteso e gradito dai presenti.

La Palla di Mozzarella
La Palla di Mozzarella

Strepitosi anche i Vermicelloni di Gragnano Igp Di Martino al profumo di limone, risottati con aglio, olio e acciughe, su fondutina di stracciatella con bottarga di tonno rosso e pesto di prezzemolo, piatto con cui Amelia ha superato le selezione per accedere a MasterChef.

Vermicelloni di Gragnano Igp Di Martino al profumo di limone, risottati con aglio, olio e acciughe, su fondutina di stracciatella con bottarga di tonno rosso e pesto di prezzemolo
Vermicelloni di Gragnano Igp Di Martino al profumo di limone, risottati con aglio, olio e acciughe, su fondutina di stracciatella con bottarga di tonno rosso e pesto di prezzemolo

A seguire il piatto che ha “sedotto” il palato di Joe Bastianich nel corso della prima Mistery Box: crema di fagioli cannellini e aglio sbianchito, bocconcini di pesce al lemongrass e cipolla caramellata.

Crema di fagioli cannellini e aglio sbianchito, bocconcini di pesce al lemongrass e cipolla caramellata
Crema di fagioli cannellini e aglio sbianchito, bocconcini di pesce al lemongrass e cipolla caramellata

Chiusura con “La colazione di Amelia” proposta durante un Pressure test: pancakes al profumo di agrumi e limoncello con crema pate à bomb al mascarpone e nocciole caramellate.

La colazione di Amelia, pancakes al profumo di agrumi e limoncello con crema pate à bomb al mascarpone e nocciole caramellate
La colazione di Amelia, pancakes al profumo di agrumi e limoncello con crema pate à bomb al mascarpone e nocciole caramellate

 

Laura Gambacorta, Rosanna Marziale e Amelia Falco
Laura Gambacorta, Rosanna Marziale e Amelia Falco

Molto apprezzati i vini dell’azienda toscana Marchesi de’ Frescobaldi che hanno accompagnato l’intero menu.

3 commenti

  • giuseppe del prete

    (16 marzo 2015 - 13:04)

    Seguo con molto interesse le vostre segnalazioni, volevo segnalarvi la mia esperienza presso il locale della Sig.ra Marziale.

    Quelle poche volte che decido di andare al ristorante, scelgo sempre (in campania) quelli stellati, quest’anno per san valentino ho scelto Le Colonne della Sig.ra Marziale, il menu era fisso e il prezzo era abbastanza contenuto.
    Sono rimasto molto deluso e mi dispiace dirlo ma dei piatti che vendo in giro sui vari siti o blog del settore nemmeno l’ombra. Mancanti di qualità e preparazione, e credo che il prezzo (deciso dal ristoratore) non debba condizionare questi due punti ma il numero di portate.
    Riproverò ad andarci evitando giorni particolari come può essere San Valentino e vi farò sapere.
    saluti Giuseppe Del Prete

  • Luciano Pignataro

    (16 marzo 2015 - 15:48)

    Ci sono dei giorni, per esempio il 15 agosto, in cui anche la spiaggia più bella va evitatao l’autostrada meno traffiocata è paralizzata
    San Valentino è una di quelle date per i ristoranti.

  • Licia

    (18 marzo 2015 - 08:02)

    Mi dispiace caro Pignataro, ma dissento. Nei giorni delle ricorrenze i ristoranti propongono “menù speciali”, ma se poi di speciale non hano hanno niente (tranne il prezzo)…..Il sovraffollamanto e la “caciara” che ne consergue è un altro problema.

I commenti sono chiusi.