Anteprime Toscane 2016 3| Chianti Classico 2014 e 2013 nei 20 migliori assaggi su 140

Letture: 254
Anteprime Topscane: Chianti Classico 2016
Anteprime Topscane: Chianti Classico 2016

Anteprime Toscane: il Chianti Classico Collection prima giornata.

di Maurizio Valeriani e Antonio Di Spirito

Ed eccoci alla prima giornata dell’Anteprima del Chianti Classico (Chianti Classico Collection) che si tiene, come sempre, nella stazione Leopolda di Firenze.

Ricorre nel 2016 il trecentesimo anno dalla nascita del Chianti Classico. E proprio in questo contesto il Consorzio della denominazione ha deciso, proprio in questa prima giornata dell’anteprima, a stragrande maggioranza di avviare l’iter per il riconoscimento del territorio del Chianti Classico come patrimonio dell’Unesco, con estrema soddisfazione del presidente Sergio Zingarelli.

L’Anteprima riguarda prevalentemente il Chianti Classico annate 2014 e 2013, le Riserve 2013 e 2012 e le Gran Selezioni 2013,2012 e 2011.

Più di 300 i vini in assaggio.

Abbiamo concentrato la nostra attenzione in questa prima giornata sui Chianti Classico annata 2014 e 2013, assaggiando circa 140 campioni.

La nostra sensazione è che sia stata gestita molto bene un’annata difficile come la 2014. La 2013, che pure presenta diverse punte d’eccellenza, vede in diversi casi la presenza di vini maturi e alcolici.

Non ci sottraiamo all’onere di darvi conto dei nostri migliori assaggi:

Chianti Classico 2014

Chianti Classico 2014 – Villa Cerna: si aprono al naso sensazioni di viola e melograno; fresco, speziato, con tannino levigato e chiusura floreale;

Chianti Classico Terre di Prenzano 2014 – Vignamaggio: profondo, ricco, elegante, chiude con toni di fiori e frutti rossi e con una scia sapida e balsamica;

Chianti Classico 2014 – Castello di Querceto:   sensazioni di ciclamino e viola si uniscono a sentori di cuoio e spezia; succoso ed avvolgente;

Chianti Classico Vaggiolata 2014 – Monterotondo: grande eleganza per questo vino pieno, ricco, speziato e succoso che chiude con note di pesca bianca e grafite;

Chianti Classico Francesco Chiostri 2014- Fattoria di Vegi: note balsamiche e toni di buccia d’arancia fanno da preludio ad una beva convincente e armonica ;

Chianti Classico Berardenga 2014 – Fèlsina: mineralità, sapidità, e sensazioni di alloro e cuoio sono i marcatori di questo splendido vino, elegante, e di grande profondità;

Chianti Classico Pèppoli 2014 – Antinori nel Chianti Classico: vino leggermente pettinato, ma di grande materia, e dal tannino levigato;

Chianti Classico Nozzole 2014 – Tenuta di Nozzole : di bellissima bevibilità, gioca su note floreali e minerali e chiude con piacevoli toni fumè ;

Chianti Classico 2014 – Cigliano: un tannino di grande qualità è l’elemento distintivo di questo vino succoso e minerale, sapido, fresco e dalla beva profonda e avvolgente;

Chianti Classico 2014 – Rocca di Castagnoli: seppur ancora molto giovane e da valutare in prospettiva, presenta un profilo succoso ed un sorso progressivo e pieno;

 

Chianti Classico 2013

Chianti Classico 2013 – Bibbiano: una grande polpa, un tannino levigato e sentori speziati e floreali sono i marcatori di questo splendido sangiovese;

Chianti Classico Casanuova di Nittardi 2013 – Nittardi: speziato, strutturato, unisce toni fumè a sensazioni fruttate e floreali; bellissima chiusura iodata;

Chianti Classico 2013 – Castellinuzza e Piuca : una grandissima bevibilità, toni floreali e fruttati, il piacere di bere un vino giovane, immediato e di grande soddisfazione, sono le caratteristiche principali di questo sangiovese (con 10% di canaiolo);

Chianti Classico 2013 – Fattoria Poggiopiano: succoso, minerale, teso, sapido, dal sorso dinamico e progressivo, chiude con ricordi di piccoli frutti di bosco;

Chianti Classico 2013 – La Sala: una facile beva, un tannino levigato, fresco e speziato, con tutte le componenti al posto giusto;

Chianti Classico Solatio del Tani 2013 – Machiavelli: vino di carattere e struttura; speziato, agrumato e succoso, chiude con note minerali;

Chianti Classico 2013 – Borgo Salcetino : non solo tanta materia, ma anche sapidità e succosità per questo vino dal sorso dinamico e speziato;

Chianti Classico 2013 – Isole e Olena: gioca tutto su sensazioni di frutti rossi fragranti e toni floreali. Il palato è ricco e setoso, e chiude con un bellissimo finale di macchia mediterranea;

Chianti Classico 2013 – Le Fonti: un leggero tono alcolico è compensato da acidità, succosità, sapidità, lunghezza e tannino levigato; il finale è agrumato e speziato;

Chianti Classico 2013 – Cinciano : grandissima succosità ed avvolgenza, sapido, speziato ; il sorso è progressivo e chiude con ricordi di macchia mediterranea.

_________
Leggi anche

Anteprime Toscane 2016 1 | L’altra Toscana dal Carmignano al Morellino di Scansano

Anteprime Toscane 2016 2 | Chianti lovers in 16 etichette imperdibili

2 commenti

  • Montosoli

    (16 febbraio 2016 - 14:14)

    Avete degustato anche le Riserve….??

    Grazie

  • Silvio Chiostri

    (10 aprile 2016 - 01:12)

    Grazie Maurizio Valeriani. E’ sempre una grande soddisfazione essere apprezzati.

I commenti sono chiusi.