Antonio Papa, la mia estate 2009

Letture: 117

di Antonio Papa

Antonio Papa

Durante i mesi estivi, prima di aprire una bottiglia di vino e degustarla con gli amici, nel miglior modo possibile, bisogna attendere almeno le ore 21.00 e poi naturalmente fare molta attenzione alla temperatura di servizio, specie con i rossi.
Anche quest’anno in queste stesse serate ho stappato diverse bottiglie. Ricordo brevemente quelle che mi hanno impressionato maggiormente.

Cominciando dai bianchi:

1)Orvieto Classico Belloro 2008 della Cantina Custodi : prodotto nel comune di Orvieto da uve Grechetto,Procanico,Drupeggio,Chardonnay delicato e raffinato al naso,fresco e sapido, leggermente minerale al palato. un vino elegante come le bellissime sorelle Custodi proprietarie dell’azienda
2)Malvasia Puntinata Convenzio Lazio igt 2008 della cantina Casale Certosa: prodotto nel comune di Roma (sui Castelli) da uva 100% malvasia puntinata.I fratelli Cosmi non sbagliano un colpo in fatto di vini bianchi.I loro vini sono tutti carichi, leggermente morbidi, ma allo stesso tempo freschi e sapidi: Ottimo vino per l’estate,specialmente se abbinato ad una frittura di alici di Mondragone.
3) Riesling Spatlese 2005 di Weingut Heinrich: chiudo con un vino tedesco, prodotto in una piccola azienda che produce max 15.000 bottiglie. qualcuno dice che il Reisling è il re dei vini bianchi,io vi posso soltanto dire che questo vino è meraviglioso, specie se bevuto come ho fatto io dopo quasi 4 anni.Gran pulizia e piacevolezza.giallo dorato(le uve vengono raccolte leggermente appassite),naso intenso di frutta matura,al palato abbastanza morbido, minerale ma soprattuto piacevole e vellutato. Davvero OTTIMO.
Vini rossi:
1)Merlot-Cabernet Ginepreta 2006 Umbria igt prodotto dall’azienda agricola Valentino Cirulli nel Comune di Ficulle (TR). piccola e giovane realta’ umbra che produce questo gran bel vino,potente ed elegante .affinato 10 mesi in barrique e sei mesi in bottiglia.molto buono,da provare.
2) Lagrein Lamarein 2006 Erbhof Unterganzer Josephus Mayer .Tra le realtà vinicole dell’Alto Adige piu’ interessanti. i vini di questa azienda sono tutti potenti ed austeri. questo vino in particolare, prodotto da Lagrein 100% leggermente appassito,a tratti ricorda il mio “Campantuono” . Non posso non amarlo! Da collezione.