Assenza Barbetta 2013, il vino senza solfiti di Nicola Venditti

Letture: 165
Assenza

Uva: barbetta
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro franco cantina
Fermentazione e maturazione: acciaio

Nicola Venditti ha voluto che si evidenziasse bene già nel nome del vino l’Assenza di solfiti, ma anche di lieviti selezionati e di enzimi. E’ questa una sfida grande per un produttore ed un enologo, che nel suo caso sono la stessa persona. E a Nicola le sfide piacciono, vogliono grande impegno, ma c’è di buono che danno una bella sferzata di energia e di sapore alla vita. Per chi lo conosce di persona, sa bene che interpreta il suo ruolo come una missione da perseguire con decisione e curando i minimi particolari con meticolosità. Il fatto poi che la moglie Lorenza e tutta la famiglia partecipino in maniera sentita alle attività dell’azienda, costituisce un valore aggiunto di notevole importanza.
La cantina è a Castelvenere, il comune più vitato del beneventano, e qui Nicola ha riportato grande qualità nella produzione vitivinicola della zona. E’ riuscito anche a rilanciare la barbera del Sannio, la sua Barbetta, che adesso propone senza solfiti aggiunti. Un bell’impegno al quale ormai non poteva sottrarsi vista la grande curiosità che c’è verso questa tipologia di vinificazione. Chi imbocca tale strada, spesso tortuosa ed in ripida salita, necessita di una piena conoscenza e padronanza delle tecniche di vinificazione, ma anche di una maggiore cura in vigna. Le uve devono essere in condizioni eccellenti e vinificate immediatamente dopo la raccolta perché si corre in equilibrio sulla corda senza rete di protezione. Assenza Barbetta 2013 rappresenta la prima uscita sul mercato, anche se Nicola sperimenta e ci prova da più di due anni.
In effetti il risultato è molto interessante ed ha dato alla sua Barbetta un maggiore vigore nei profumi che sono più intensi ed ampi. Essendo questo vitigno sensibile alla mancanza di ossigeno, vinificato con l’utilizzo di solfiti, e quindi in riduzione, può risultare non pulitissimo al naso e comunque non molto espressivo.
Assenza
quindi si racconta al naso con più libertà, è intenso e apre sui sentori decisi di viola, è poi erbaceo e pieno nei profumi di ciliegia, continua con tocchi di pepe nero e liquirizia. Il sorso è molto piacevole, scorrevole, succoso e agile, appena tannico e dichiara una bella energia sulla spinta della freschezza, chiude sui toni del cacao amaro.

Sede a Castelvenere, via Sannitica 122 – Tel. 0824 940306,  fax 0824 940301 – www.venditti.it – Enologo: Nicola Venditti.  Ettari: 11 di proprietà.  Bottiglie prodotte: 80.000. Vitigni: aglianico, “montepulciano”, piedirosso, barbera/barbetta, olivella, grieco di Castelvenere, “Cerreto”,  falanghina