Cinque giovani chef per un menu a Pensando a Te

Letture: 210
Baronissi Cena a dieci mani gli chef Cristoforo Trapani, Antonio Petrone, Michele De Martino, Cristian Torsiello, Mirko Balzano, Riccardo Faggiano

di Tommaso Esposito

L’idea è bella.
Solidarietà e rete.
Sentimento e ragione.
Passione e tecnica.
Sapori e gusto.
Amici per le padelle, insomma.
E così è.
Da un po’ di tempo stanno insieme e fanno squadra un bel gruppo di giovani cuochi campani.
Chi ha un ristorante, chi è in giro, chi è free-lance.
A turno, una volta qua e una volta là, si incontrano e realizzano un menu.

Baronissi. Cena a dieci mani il menu

Da proporre e da gustare.
A Baronissi, dopo Castellammare di Stabia da Piazzetta Milù, è toccato ad Antonio Petrone nel suo bel ristorante Pensando a Te, ampio, accogliente e con una cucina a vista luminosa e bella.

Baronissi. Cena a dieci mani al Ristorante Pensando a Te

Insieme per le padelle sono stati: Michele De Martino e Riccardo Faggiano di Evù a Vietri sul Mare, Cristian Torsiello di Osteria Arbustico a Valva, Cristoforo Trapani di Piazzetta Milù a Castellammare di Stabia, Mirko Balzano in trasferta a Catanzaro, Antonio Petrone lo chef resident di Pensando a Te a Baronissi.
Ecco il menu.
Dopo i pani e i grissini con cips di patatine e alice fritta nel cuoppo.

Baronissi. Cena a dieci mani i pani-001
Baronissi cena a dieci mani Grissini e cips

Di Riccardo Faggiano e Michele De Martino Pomodoro San Marzano alla marinara pesce bandiera in crosta di mais alla colatura di alici croccante di piselli e acqua di ricci. Una bella entrata resa tenue e garbata sebbene la forza degli ingredienti, giusto giusto per l’ avvio per il palato.

Baronissi cena a dieci mani Michele De Martino e Riccardo Faggiano
Baronissi cena a dieci mani Michele De Martino
Baronissi cena a dieci mani Riccardo Faggiano
Baronissi cena a dieci mani Michle De martino Riccardo Faggiano il pesce bandiera

Di Cristian Torsiello zuppetta di ricotta e acciughe ed erbe di campo. Tiepida con la’nzalatella fresca, vivida, croccante. E un sentore di aceto casalingo lasciato lì, tra la portulaca, per caso. Ma era l’anima del piatto.

Baronissi cena a dieci mani Cristian Torsiello
Baronissi cena a dieci mani Cristian Torsiello la zuppetta di ricotta
Baronissi cena a dieci mani Cristian Torsiello la zuppetta di ricotta

Di Cristoforo Trapani risotto in infusione di limone con pesce cotto e crudo, crumble al limone. Agrumato all’onda e e poi variopinto per lo sguardo.

Baronissi. Cena a dieci mani Cristoforo Trapani-
Baronissi. Cena a dieci mani Cristoforo Trapani
Baronissi cena a dieci mani Il risotto di Cristoforo Trapani

Di Mirko Balzano lo Sgombro alla pizzaiola. Cottura al calore della salamandra. Resta argenteo, luminoso, umoroso e intriso di azzurro. Freschi e frizzanti i pomodori diversi per natura e fattura.

Baronissi cena a dieci mani Mirko Balzano
Baronissi cena a dieci mani Mirko Balzano
Baronissi cena a dieci mani Mirko Balzano lo sgombro

 

Di Antonio Petrone il dessert Si è sbriciolata la tartelletta alla pesca. Suggestioni francescane? Massì, con il crumble sapido e il gelato dal sapore del frutto per nulla zuccherino, tutto è permesso.

Baronissi. Cena a dieci mani Antonio Petrone e il dolce
Baronissi. Cena a dieci mani Antonio Petrone e il dolce

E infine il babà.

Baronissi. Cena a dieci mani il baba-001
Baronissi. Cena a dieci mani il baba

I vini Friulani di Giuseppe e Luigi Società Agricola Stella erano di buona compagna.

Baronissi. Cena a dieci mani i vini Friulani
I Vini Friuliani a Baronissi di Giuseppe e Luigi Az. Agr. Stella
I Vini Friuliani a Baronissi di Giuseppe e Luigi Az. Agr. Stella

Una bella serata, insomma.
Da rivivere altrove.
Magari con una variante.
Un sol pensiero.
Dall’inizio alla fine.
Pomodoro?
Maccheroni?
Olio?
Peperone?
Quelli della bottega e dell’orto accanto.
A più mani.
Sotto le stesse stelle,
a brillar nelle padelle!

Baronissi cena a dieci mani La Parata degli chef