Bocale l’azienda agricola dell’ex sindaco di Montefalco Valentino Valentini

Letture: 403
BOCALE VALENTINO VALENTINI
BOCALE VALENTINO VALENTINI

di Carlo Bertilaccio

Valentino Valentini è un agricoltore prestato alla politica, o meglio all’amministrazione locale e non viceversa, come ama sottolineare, essendo  già stato Sindaco di Montefalco per due mandati nonostante la giovane età. Ma è anche e soprattutto titolare di Bocale, azienda gioiello alle pendici di Montefalco, vicinissima alla Madonna della Stella.

Per anni, insieme alla sua famiglia, ha qui prodotto vini tipici e di tutto rispetto e qualche giorno fa ha voluto presentare, insieme all’enologo Emiliano Falsini, i suoi nuovi prodotti  alla stampa in un incontro organizzato a Roma presso Al Ceppo, ristorante di meritata fama al quartiere Parioli.

Nell’occasione, oltre ai classici Montefalco rosso, Sagrantino e Sagrantino passito, è stato proposto all’assaggio anche il nuovo bianco, un Trebbiano spoletino sorprendente per freschezza, profumi e persistenza. Ma sui vini torneremo dopo aver speso qualche parola sull’azienda.

Cinque ettari per circa trentamila bottiglie ( 17.000 di Montefalco rosso, 5.000 di Sagrantino, 1.000 di Passito e 5.200 di Trebbiano spoletino), vini naturali, lieviti autoctoni, niente filtrazioni e stabilizzazioni termiche, e invecchiamenti principalmente in botte grande con successivo affinamento in bottiglia.

L’energia per tutte le fasi del processo produttivo deriva da fonte rinnovabile.

Il risultato di questa appassionata dedizione artigianale alla vite e ai suoi frutti è un calice di vino che in tutte le sue declinazioni, bianco, rosso e passito, ha una caratteristica che è quasi un marchio di fabbrica: la bevibilità. Il che, avendo a che fare fare con vini complessi e in territorio di sagrantino, non è poco. Ma veniamo agli assaggi.

 

BOCALE
BOCALE

TREBBIANO SPOLETINO 2015 (prima annata)

Da un vigneto a 300 metri s.l.m, questo trebbiano minerale e di bella acidità offre al naso  profumi di fiori bianchi, agrumi e gelsomino. In bocca, pesca, albicocca e nespola con bel finale sapido e persistente.

MONTEFALCO ROSSO 2013

Grande equilibrio gustativo insieme a sentori di frutta rossa, viola e alloro, note di cuoio e tabacco.

In bocca, note di frutta matura e ciliegia accompagnano una giusta acidità.

 

SAGRANTINO 2012

Invecchiato in botte da 1000 litri,  15° di alcol e non sentirli. Nota di merito per il notevole equilibrio:  tannini gradevoli anche se molto presenti.

Al naso note di macchia, rosa appassita e ciliegia sotto spirito e grafite

In bocca bell’acidità accompagnata da ricordi di prugna croccante e  composta di more con tannini molto presenti ma decisamente gradevoli.

 

SAGRANTINO PASSITO 2010

Un festival di profumi e sapori, un concentrato quasi esotico di spezie.

Sentori di china, inchiostro, cioccolato, frutta sotto spirito. E al palato rabarbaro, prugna matura, frutta secca e ancora cioccolato con un finale dolceamaro che ricorda il miele di corbezzolo. Tannino riconoscibile ma setoso.

Insomma, Bocale rappresenta una realtà non da scoprire, perché già nota da tempo ad addetti e non, ma certamente da rivisitare non solo alla luce delle novità recentemente introdotte in azienda ma anche per la politica commerciale. Infatti, in azienda, i prezzi dei vini sono decisamente interessanti: circa 10 euro per Trebbiano e Montefalco rosso, 21 per il Sagrantino e 17 per il Passito. Non abbiamo assaggiato la grappa, distillata da vinacce fermentate di Sagrantino, ma sappiamo che è in vendita a 15 euro per 50 cl. e ovviamente ci ripromettiamo di verificarne presto la gradevolezza con una visita in azienda. Visita caldamente consigliabile non solo per i vini ma per la bellezza del territorio e la grande cultura artistica che lo pervade.

 

BOCALE, AZIENDA AGRICOLA DI VALENTINI – VIA FRATTA ALZATURA

06036 MONTEFALCO (PERUGIA) – TEL. 0742 399233 FAX 0742 510015

e-mail: info@bocale.it – web site: www.bocale.it