Bolognano, l’evento musicale di Marcello Zaccagnini in cantina

Letture: 471
da sinistra: la vincitrice Angelica Lubian, Filippo Graziani, Andrea Scanzi, l'ufficio stampa Maurizio Quattrini, Duccio Pasqua, Anna Bischi Graziani ed Eugenio Finardi

Da diversi anni a questa parte la manifestazione “Cantine aperte” è spesso sinonimo di musica. In Abruzzo si distingue tra tutti l’evento musicale che Marcello Zaccagnini organizza nella sua cantina, alle porte di Bolognano (Pe). In particolare, dal 2010 viene rinnovato il ricordo del cantautore teramano Ivan Graziani, con il concorso musicale per cantautori e band “Pigro Cantautori in Vigna” organizzato dall’associazione Culturale Pigro, che è presieduta dalla moglie di Ivan, Anna Bischi Graziani.

Un momento della giornata

 

I visitatori

Al Premio, aperto a cantautori e band, hanno partecipato sette finalisti, che si sono esibiti rigorosamente live: Melissa Ciaramella, Dogs Love Company, Attilio Gabrielli, Andrea Gioia, Angelica Lubian, Nashville Trio, Marco Sutera. Ognuno di loro ha eseguito un brano originale e una cover di Ivan Graziani. Il concorso è stato vinto da Angelica Lubian mentre il premio Pigro 2012, riservato alla migliore esecuzione di una cover di Ivan Graziani, è stato assegnato ai Dogs Love Company, gruppo di Catignano in provincia di Pescara.

Anna Bischi Graziani, Marcello Zaccagnini, Angelica Lubian, Duccio Pasqua e Andrea Scanzi

 

I banchi di assaggio

La giornata è stata presentata dallo scrittore/giornalista/appassionato di vino Andrea Scanzi e ha avuto vari ospiti d’eccezione come Eugenio Finardi, Sergio Reggioli (violinista dei Nomadi) e soprattutto Filippo Graziani, figlio di Ivan, oggi molto attivo nel mondo della musica e che ha concluso la giornata con un mini concerto. L’atmosfera che si respira da Zaccagnini durante Cantine Aperte ricorda una piccola Woodstock dove moltissimi giovani si rilassano, ascoltano musica e bevono un bicchiere di vino in uno spazio splendido che si presta benissimo alla causa. (Foto: Modiv – Foto di gruppo e della premiazione gentilmente concesse da Andrea Scanzi)