Breaking News: Pasquale Brillante “revocato”, non è più delegato Ais Comuni Vesuviani

Letture: 165
Pasquale Brillante

Dopo la rimozione del delegato dell’ Ais Avellino arriva quella del delegato dell’Ais Comuni Vesuviani Pasquale Brillante.
La decisione del presidente Nicoletta Gargiulo, d’intesa con l’unanimità del  consiglio regionale, è stata formalizzata all’interessato con una raccomandata ufficiale spedita ieri.
Anche Pasquale Brillante, come Carmela Cerrone, era stato nominato dal predecessore di Nicoletta, Antonio Del Franco.
La Gargiulo preferisce non commentare, lasciando intendere ulteriori possibili sviluppi della vicenda limitandosi a dire che la sua decisione irrevocabile è arrivata al termine di numerosi episodi e segnalazioni.
Sappiamo comunque che per Nicoletta Gargiulo lo spirito associativo, soprattutto quando si hanno compiti di responsabilità, è la ragione dello stare insieme dell’Ais.

 

13 commenti

  • Arturo Terminiello

    (14 maggio 2014 - 14:22)

    Io in qualità di socio AIS vorrei conoscere quali sono le segnalazioni pervenute al Presidente Regionale Nicoletta Gargiulo che hanno portato alla sospensione di Pasquale Brillante. Visto che si vuole promuovere lo spirito associativo mi sembra giusto che i Soci siano a conoscenza di queste cose, o mi sbaglio?

  • Alessandro Torta

    (14 maggio 2014 - 16:09)

    Sono d’accordo! anch’io, da socio AIS, vorrei sapere

  • nicola scagliola

    (14 maggio 2014 - 21:09)

    questa cosa e vergognosa…se il delegato brillante e stato rimosso penso che parecchia gente dovrebbe essere rimossa da molto tempo..mi vergogno di essere in tale associazione…

  • Giuseppe Colamarino

    (16 maggio 2014 - 09:07)

    Il delegato Brillante è colui il quale ha portato nei comuni Vesuviani la parola “enologia”.
    prima di lui il nulla!!! Una persona Precisa e dinamica come lui suscita troppa gelosia da parte di non poche persone.
    IO SONO CON PASQUALE!!!

    • nicola scagliola

      (16 maggio 2014 - 13:15)

      siamo in tanti con pasquale …sia come associati sia come ristoratori sia come enologi …e ripeto sta diventando 1 commedia …ne sta ridendo l italia

      • vincenzo

        (16 maggio 2014 - 15:04)

        L’Italia ride anche di come scrivi. E comunque il Sig. Brillante è sempre stata una persona poco cristallina e comunque ha sempre fatto i suoi affari mal celati dalla sua figura di delegato. Ha una cricca di discepoli che grazie a lui si sono inseriti in vari contesti. I due ultimi commenti, poi…… siete persone legate da interessi commerciali e pertanto poco obiettivi. Ma d’altronde cosa aspettarsi da chi, prima di conoscere il Sig. Brillante gestiva un bar ….. e ora addirittura parla di aprire un secondo WINE BAR! Non si giudica senza sapere i fatti ma nemmeno travisandoli.

        • nicola scagliola

          (16 maggio 2014 - 19:40)

          vincenzo ….vieni a parlarmi da vicino…..qui sei ridicolo

          • nicola scagliola

            (16 maggio 2014 - 19:42)

            e poi beato te che sai i fatti….nessuno sa ancora niente….mettici il cognome…

        • Giuseppe Colamarino

          (16 maggio 2014 - 20:48)

          …..E allora, Pasquale grazie per avermi aperto la mia Enoteca. Quando mi aprirai un wine-bar anche a me??

          • nicola scagliola

            (16 maggio 2014 - 21:06)

            aspeee mo ti risponde vincenzo….

  • Sommelier Professionista CUORVO GIOACCHINO

    (16 maggio 2014 - 14:37)

    SONO SOLIDALE CON PASQUALE INOLTRE DA RISTORATORE CI TENGO A DIRE CHE SOLO GRAZIE A BRILLANTE LA NOSTRA AREA ( COMUNI VESUVIANI) HA IMPARATO HA PARLARE DI VINO E AD AVERE UNA PERSONA DI RIFERIMENTO.
    NON SO COSA SIA MAI POTUTO SUCCEDERE “Cosa che è giusto che si sappia in quanto associazione” FACCIAMO IN MODO PERO’ CHE LE BIGHE DI QUALCUNO NON DIVENTINO VELENO PER IL TERRITORIO

  • Antonio Prinzo

    (16 maggio 2014 - 18:56)

    Che brutta fine che sta facendo l’Ais……..ma avete visto la nuova rivista ufficiale dell’AIS? Una fotocopia di Bibenda, oltre tutto venuta male anche nella qualità dei caratteri, ho provato a leggerla con una lente e la luce di un tavolo operatorio ma ho fatto comunque fatica……..

  • Tinto Salvatore

    (17 maggio 2014 - 10:58)

    In qualità di corsista secondo livello AIS vesuviana Pomigliano d’Arco, come molti colleghi del corso sono rimasto basito ed esterrefatto da questa improvvisa decisione e dal disarmante rimpiattino tra il direttore del corso e la presidente regionale circa la tenuta o meno della prossima lezione di lunedì prossimo che allo stato credo non si faccia e e se si farà non è riconosciuta ufficialmente.Le modalità di comunicazione e l’incertezza sul da farsi lasciano per davvero perplessi e demotivano chi con dedizione e sacificio si sta avvicinando all’affascinante e incredibile mondo del vino. La mia personale esortazione da socio AIS è quella di non essere trattato come pivello e di dare spiegazioni dettagliate sull’accaduto, solo così si riesce ad eliminare ombre e riacquistare piena credibilità, credo con ciò di rappresentare l’intendimento di tutti i miei colleghi corsisti. Saluti Salvatore Tinto

I commenti sono chiusi.