Brescia, pasticceria Veneto. Non solo panettone, il bussolà di Iginio Massari

Letture: 927

Il bussolà

Iginio Massari, tra i pluripremiati fondatori dell’accademia dei Maestri Pasticceri Italiani, è conosciuto in tutta Italia soprattutto per il suo panettone da primato. Una pasticceria aperta a Brescia quarant’anni fa, e gestita con grande orgoglio e caparbietà. Ottanta tipi di cioccolatini, 130 diversi pasticcini mignon, torte dolci e salate di ogni sorta. Ma qui è soprattutto l’arte della lievitazione ad esprimersi ai massimi livelli.

Iginio Massari

Massari è di sicuro uno degli innovatori del dolce natalizio per eccellenza, grazie ad una ricerca spasmodica degli ingredienti, dall’uvetta scovata oltreoceano, alle uova speciali, alle farine non troppo forti, al burro ottenuto anche dalla panna fermentata e non solo pastorizzata.

Pasticceria Veneto il banco con 130 mignon

L’amico che mi aveva promesso il suo panettone bresciano in regalo è arrivato nella pasticceria di via Salvo D’Acquisto quando erano già tutti esauriti e, allora, quando me lo ha comunicato ho pensato: ecco il momento buono per provare finalmente l’altro dolce tradizionale delle feste natalizie di quelle parti, il bussolà che (forse) è l’antenato celtico del pandoro. Ovviamente anche questo artigianale, si caratterizza per la sua pasta soffice lavorata con il burro ma anche con la fecola di patate. Leggero, molto profumato, un trionfo di burro e vaniglia, con una alveolatura da dieci e lode. Si può acquistare anche on line e resta così buono e soffice per i prossimi trenta giorni: siete ancora in tempo per chiederlo in dono alla Befana.

Virginia Di Falco

Pasticceria Veneto, la sala

Pasticceria Veneto

Via Salvo D’Acquisto 8
Tel. 030 392586
Fax 030 381041
Aperta:  da martedì a sabato dalle 7.45 alle 20.00 
Domenica dalle 7.45 alle 19.30 –
Lunedì chiuso
www.pasticceria-veneto.it
 www.ilpanettone.com

Un commento

  • Claudio Pistocchi

    (7 gennaio 2011 - 14:49)

    L’ho assaggiato questo Natale, buono, ma non come il suo panettone che è senza dubbio “stupefacente”…

I commenti sono chiusi.