Eventi da raccontare
1

Buon anno dal Cilento: happy hour soleggiato al Tintobrace di Sapri

31 dicembre 2012

Ingresso di Tintobrace di Sapri

di Enrico Malgi

Per un po’ di tempo tutto il mondo ha tenuto il fiato sospeso per l’apprensione derivante dalla profezia Maya sulla fine del nostro pianeta. Per fortuna, com’era prevedibile, essa si è rivelata fasulla e così, dopo il fatidico giorno del 21 dicembre che è passato senza colpo ferire, la gente si è potuta concentrare sulle feste.

Programma al Tintobrace

A quest’ultima regola non si è voluto sottrarre certamente il “nostro” Luciano Pignataro, che, come di consueto e a mò di ricorrente rito propiziatorio pasqualino e natalino, ha voluto prendere l’aperitivo insieme con alcuni amici sapresi di vecchia data, prima di dedicarsi pranzo di Natale in famiglia e con alcuni amici più intimi.

Sono le nove di mattina quando Luciano mi chiama e mi invita a passare con lui questa mattinata a Sapri. E così, in una radiosa e cocente giornata di sole in cui Babbo Natale, sicuramente distratto dagli ultimi eventi politici e pseudo-catastrofici, ha involontariamente sfilato il canonico costume rosso per indossare quello da bagno, partiamo alla volta della cittadina della Spigolatrice. Qui ad accoglierci sul lungomare troviamo un clima che eufemisticamente potrei definire “primaverile” e gli amici Enzo Crivella, Cesare Pifano, Mario e Lorenza Riccardi del ristorante “La Cantinella sul mare” di Villammare.

Cesare Pifano ed Enrico Malgi

 

Mario e Lorenza Riccardi de la Cantinella sul Mare

Ci rechiamo tutti insieme al locale “Tintobrace” di proprietà di Daniele Congiusti e Angelo Accardi e ci accomodiamo naturalmente all’aperto per consumare il nostro aperitivo, servito con vari stuzzichini e una bottiglia di pregevole Champagne brut 2006 di Jacquesson.

Daniele Congiusti e Luciano Pignataro

 

Luciano Pignataro ed Enzo Crivella

Tintobrace stuzzichini preparati per l'aperitivo

 

Cuvèe 734 Champagne Jacquesson 2006

Atmosfera rilassante, conversazione informale e piacevole, ottima compagnia, delizioso spuntino, grande spumante millesimato con dégorgement tardif, composto dalla classica cuvée di Chardonnay, Pinot Meunier e Pinot Noir e che sembra sia piaciuto a suo tempo anche a Napoleone. Tutto tres jolie!

Enzo Crivella intervista Luciano Pignataro

da dx Lorenza Riccardi, Daniele Congiusti, Luciano Pignataro, Enzo Crivella, Enrico Malgi e Cesare Pifano

 

Luciano Pignataro

L’orario del sacrosanto pranzo si avvicina. Salutiamo, quindi, gli amici e poi io e Luciano facciamo ritorno a Vallo della Lucania. Buon Anno e alla prossima festività!

Un Commento a “Buon anno dal Cilento: happy hour soleggiato al Tintobrace di Sapri”

  1. Marco Contursi scrive:

    Oggi anche io ho trascorso le ultime ore del 2012 da solo nel Cilento….c’è bisogno di calma e silenzio quando si deve fare un bilancio…..Buon 2013 a tutti :-)