Calitto Gocce d’Ambra 2006 vdt

Letture: 42

CASA D’AMBRA
Uva: a’rillotta piu’ uve selezionate
Fascia di prezzo: da 10 a 15 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

“Calitto”, superlativo dell’aggettivo greco “kalòs”, significa bellissimo.
Riflette esattamente la bellezza del vigneto terrazzato di Forìo d’Ischia denominato appunto Calitto, dal quale arriva anche l’omonimo bianco fermo da uve biancolella, forastera e greco coltivato sull’isola. Ho assaggiato il 2006 al Vinitaly, discutendo con Andrea ci diciamo che in degustazione alla cieca l’ ossidazione nobile, l’eleganza e la sapidità farebbero pensare ad un grande chablis. Non mi stupisce. Andrea è un vigneron profondamente legato alla sua isola, ma saldamente radicato in tutto il mediterraneo. Lo dimostrano le sue instancabili ricerche di vitigni scomparsi in mezzo mondo.
Assaggio il primo passito di Andrea D’Ambra l’ultimo giorno del Vinitaly, chiudo in bellezza. Le condizioni di degustazione non sono ideali, caos, tanta gente affolla il padiglione campano, ma questo mi rinfranca molto. La paura pre – fiera degli effetti della crisi è stata in parte smentita: più qualità e meno quantità. Tanti addetti di settore e una bella fetta di buyers stranieri.
Torniamo al passito. Resto ammaliata dal colore tra il giallo oro lucente e nuances ambrate. Al naso un’esplosione di profumi di frutta matura e qualche nota esotica: albicocca succosa, dattero, tante erbe aromatiche tipiche della macchia mediterranea dell’isola verde e un finale piacevolissimo di miele di castagno.
In bocca non è per nulla stucchevole, il residuo zuccherino è sostenuto da un’eccezionale freschezza e sapidità dovute al clima isolano, che ben supportano i 15° di alcool. Le uve restano a surmaturare in pianta, una volta raccolte subiscono appassimento naturale su graticci, esposte al sole e al vento dell’isola, a seguire fermentazione in acciaio ed elevamento in bottiglia.
Gli abbinamenti sono molteplici, dal dolce al salato: formaggi erborinati o ben stagionati, dolci con mandorle e miele e perché no? La prossima colomba pasquale
In questo Gocce D’Ambra ho letto nitidamente la passione e il sudore che trasudano dal volto di Andrea quando si aggira tra le uve in appassimento : gli occhi attenti a rivoltare delicatamente ogni grappolo e, di tanto in tanto, uno sguardo all’infinito blu sottostante. Un Paradiso da non perdere. Andateci.

Scheda di Giulia Cannada Bartoli

Sede a Forio d’Ischia, Via Mario D’Ambra, 16 Frazione Panza.
Tel. 081. 907210, Fax 081 908190
Sito: http://www.dambravini.com
Enologo: Andrea D’Ambra
Bottiglie prodotte: 500.000
Ettari: 5 di proprietà e 12 in fitto
Vitigni: biancolella, forastera, San Lunardo, uva Rilla, coglionara, piedirosso, guarnaccia, cannamelu