Campagna, Cantina Trattoria ‘A Bersagliera: vera cucina contadina a 20 euro

Letture: 5098

 

Roberto Di Cosimo e Antonino D'Elia

di Enrico Malgi

Siamo a Campagna. Badate bene, non in campagna. Il paesino salernitano è facilmete raggiungibile: basta imboccare l’ominima uscita sulla Salerno-Reggio subito dopo Eboli. Antica sede vescovile, sarete stupiti dai palazzi, dalle chiese e dal bel centro storico, completamete fuori dalle rotte turistiche. E per mangiare? Una antica trattoria low cost di quelle vere.

L'insegna

 

L'ingresso

Alla Cantina-Trattoria ‘a Bersagliera di Campagna si preparano deliziosi e genuini piatti della terragna gastronomia territoriale di “una volta” che sono quasi introvabili altrove. Una cucina semplice e casareccia, naif direi.

Il panorama sopra Campagna

Ad onor del vero, bisogna dire che chi si avvicina a queste specialità non deve avere uno stomaco di ferro, ma neppure uno troppo delicato, perché le portate sono tipiche e gustose sì, ma leggermente pesanti. L’ambiente è informale, rustico e spartano, con due piccole sale e le pareti rivestite di legno e tappezzate di foto d’epoca. I tavoli sono canonicamente coperti da tovaglie a quadretti. Roberto Di Cosimo, il proprietario del locale sito proprio nella piazza del Municipio della bella cittadina dei Monti Picentini, è un ragazzo sveglio ed intraprendente e che sa consigliare bene gli avventori. Ai fornelli si cimenta con sperimentata maestrìa la madre, Palmira Ruggia. Il servizio in sala, curato dal giovane e loquace Antonino D’Elia, è rapido e preciso.

L'interno

Le prelibate e tradizionali specialità della Casa sono innumerevoli e, in compagnia degli amici Mario Consoli e Fabrizio Giusto, ho voluto assaggiarne alcune a cominciare da un ricco antipasto di verdure miste composto da carciofi imbottiti, peperoni arrostiti, melanzane a fungitiello e friarielli  scoppettiati.

antipasto di verdure
Fabrizio Giusto e Mario Consoli

I primi piatti sono abbondanti, deliziosi e invitanti: ravioli di ricotta con funghi porcini; le classiche matasse (un groviglio di pasta tirata a mano tipo tagliatelle) e fagioli; e le altrettante tipiche lagane con i ceci.

ravioli con funghi porcini

 

matassa con fagioli

 

lagane e ceci

In carta ci sono anche altri tipi di pasta: fusilli, vermicelli, lasagna, ecc. I secondi richiedono uno sforzo maggiore al nostro stomaco: gliummarielli, cioè interiora di capretto affogate in un ricco sugo di pomodoro; costariccia (la parte superiore delle costolette di maiale), con contorno di patate e papaccelle; braciola di capra al ragù; cotica di maiale ripiena con salsiccia e il baccalà alla carrettiera.

gliummarielli
cotica ripiena con salsiccia

 

costariccia con patate papaccelle e maiale
braciola di capra al ragù

 

baccalà alla carrettiera

 

Il tutto servito con vari contorni e annaffiato da un’ottima bottiglia di Aglianico Brigante dell’azienda campagnese Casula Vinaria.

Campagna

Volendo, per chi non è ancora sazio, si possono gustare altri piatti: il classico soffritto; misto di carne alla brace di vitello, agnello, salsiccia e pollo; la parmigiana di melanzane; la porchetta alla brace con funghi porcini ed altro. Per finire, poi, dolce, caffè e amaro. Una vera abbuffata!

L'interno

In conclusione, quindi, si esce dal locale veramente sazi e soddisfatti. Il prezzo, poi, è abbastanza onesto. Con un antipasto, un primo, un paio di secondi, contorni vari e frutta si paga all’incirca venti euro. Il consiglio spassionato che mi sento di dare, quindi, è questo: andateci e non ve ne pentirete!

La Cantina- Trattoria ‘A Bersagliera – Largo della Memoria (Già Via Cantalupo) – Campagna (SA) – Tel. 0828 46188 –

Chiuso il mercoledì e la domenica sera.

9 commenti

  • Marco Contursi

    (26 maggio 2012 - 11:47)

    Caro Enrico toglierei la parola abbastanza vicino al prezzo.Venti euro è un regalo per un pranzo completo anche per chi come me è abituato a posti low cost.non mi chiami mai Peró quando ti fai queste scorpacciate :-)))))))

    • Lello Tornatore

      (26 maggio 2012 - 12:49)

      …e per dirlo Marco Contursi…;-))

  • renato

    (26 maggio 2012 - 15:21)

    ho mangiato in questo posto lo scorso mese di gennaio e sono stato molto bene.Mi sono proposto di ritornarci per visitare la cattedrale e per gustare le carni perchè, dopo tutto quel bendiddio che ci hanno portato, non avevo più un angolino libero per i secondi.E per quelli ci voleva una stanza!

  • enrico malgi

    (26 maggio 2012 - 22:03)

    Marco e Lello, siete due bricconi, ma vi voglio bene. La prossima volta vi inviterò senz’altro. Lello fai lo stesso pure tu…
    Abbracci.

    • Marcello

      (27 maggio 2012 - 09:53)

      caro Enrico sono stato ieri a mangiare in questa trattoria e mi son trovato benissimo, ma ti scrivo per un altro motivo…. Chiedendo informazioni a persone del paese in Campagna nuova per raggiungere la trattoria, visto che era la’ prima volta che mi ci recavo, tutti mi suggerivano di andar a mangiare in un’altra trattoria che come menu’ e prezzi non si discostava poi tanto dalla Bersagliera, ma a differenza di questa la materia prima era superiore ed anche cucinata meglio…….Il nome della trattoria in questione e’ TRATTORIA della NONNA e si trova lungo la strada che porta a Campagna un paio di km dopo l’uscita dell’autostrada…….mi son proposto in futuro di testarla, non prima pero’ d’aver mangiato alla Bersagliera, cosi’ si puo’ fare un confronto. Allora gentilmente ti chiedo, visto che tu vivi in zona e ti e’ piu’ facile raggiungere la location, non puoi magari farci un salto e renderti conto personalmente del valore o meno della trattoria e magari farci un articolo come hai fatto con la Bersagliera, visto e considerato e che tengo in altissima considerazione i tuoi gusti ed i tuoi giudizi? Spero abbia gradito questo piccolo suggerimento e ti saluto con affetto in attesa di un tuo prossimo articolo

  • enrico malgi

    (27 maggio 2012 - 14:34)

    Caro Marcello,
    apprezzo molto il tuo suggerimento e ti ringrazio per questo. A breve penso e spero di seguirlo direttamente.
    Abbracci.

  • gaspare

    (27 maggio 2012 - 18:24)

    ad agosto, un bel dì, alla mattina, in cima al paese viene deviato il corso di un torrente: le acque, così, in pochi istanti inondano tutto il paese.
    al mattino lo spettacolo è affascinante, soprattutto se si ha la capacità di seguire gli scugnizzetti del paese.. che conoscono i migliori punti per vedere l’apertura della portella di ferro: seguono, però, infami gavettoni (io l’ho fatto oltre dieci anni fa e fu molto divertente): portare un ricambio completo in macchina.
    oppure una mini allagata vien fatta di sera, di domenica, spesso intorno a ferragosto, ad uso turistico.. bella anche questa, ma con più miti gavettoni..

  • liberaTO DAMBROSIO

    (28 maggio 2012 - 14:43)

    è VERISSIMO SI MANGIA DA DIO………

  • Marco Contursi

    (29 maggio 2012 - 15:53)

    Ci sono appena stato e merita davvero…..squisita la cotica e conto amorevole.Bella dritta Enrico.

I commenti sono chiusi.