Campanaro 2009 Irpinia doc

Letture: 138
Campanaro 2009 Feudi san Gregorio
Campanaro 2009 Feudi san Gregorio

Uve: fiano e greco
Fermentazione e maturazione: acciaio
Fascia di prezzo: da 10 a 15 euro

Un bianco di purezza, ghiaccio di pesca e cedro. Una bottiglia speciale per il 25 anniversario della Feudi di San Gregorio.
Un quarto di secolo senza il quale dovremmo chiederci cosa sarebbe della rivoluzione del vino campano e lucano, con progetti che si espandono in Puglia (Cefalicchio) e sull’Etna.
25 anni partiti a passo di carica, poi gli anni difficili a meta dello scorso decennio durante i quali è stato lo stile della famiglia Capaldo e ricondurre tutto nel suo giusto passo.

Sotto traccia, si è ripartiti proprio con i bianchi, ripulendoli e cercando la verità di un blend antico su cui pochi hanno lavorato nonostante i risultati, ad esempio del Fiagre, siano davvero molto soddisfacenti. Il Campanaro è stato il primo vino bianco superpremiato dalle guide e conserva la sua ragione proprio nella specificità di blend.
Inutile dire che la longevità di questi vini, passati solo in acciaio, è praticamente infinità. Come il progetto vino dei Feudi che ha adesso la marcia sicura del passista, capace cioé di passare dal potere del cartaceo al 2.0.

Sede a Sorbo Serpico. Località Cerza Grossa Tel. 0825.9866 www.feudi.it. Enologo: Pierpaolo Sirch Uve: fiano e greco. Prezzo orientativo in enoteca: sui 15 euro Bottiglie: 20.000