Cantine Astroni, cena per Malazè con Mise en Place: Pasquale Torrente e Nando Salemme

Letture: 214
Da sinistra: Marina Alaimo, Gerardo Vernazzaro, Romina Sodano, Pasquale Torrente, Claudia Deb, Rosario Mattera, Emanuela Russo

di Marina Alaimo

E’ in corso lo svolgimento della kermesse Malazè 2011, ideata e diretta da Rosario Mattera, ricca di eventi di grande interesse. I numerosi appuntamenti in calendario mirano a far conoscere i siti archeologici di pregiato rilievo presenti nel territorio, con percorsi esclusivi via terra e via mare, impraticabili in altri periodi dell’anno. Ma accende molto l’attenzione anche sulla ricca offerta eno gastronomica dei Campi Flegrei, caratterizzati della presenza di splendidi vigneti che hanno mantenuto nel tempo una forte identità territoriale, e da piatti e prodotti le cui origini si perdono nella notte dei tempi.

Il menu

Il successo di Malazè è grande, quasi un faro nella notte in un momento piuttosto difficile per la regione Campania e di questo bisogna dare grande merito al presidente Rosario Mattera che opera con grande entusiasmo e passione.

La sala
Da sinistra: Claudia Deb, Romina Sodano, Emanuela Russo

Tra i numerosi appuntamenti il 12 settembre si è svolta la Cena  alle Cantine Astroni,con sede ad Agnano, dalle quali si gode una splendida vista sul cratere del Parco degli Atsroni che oggi contiene una meravigliosa riserva naturale, oasi del WWF.

La posteggia
Marina con Pasquale Torrente

Partener della serata è stata la scuola di cucina Mise en Place, diretta da Romina Sodano, con sede a Napoli, felice di sposare anche se solo per una sera, un progetto di tale rilievo culturale.

Pasquale Torrente

I piatti proposti si sono articolati tra i prodotti del mare e quelli dell’orto, caratteristica peculiare di questo territorio che affaccia sulla costa tirrena, ma che vanta anche una ricca tradizione terragna.

In sala

I piatti del mare sono stati preparati da Pasquale Torrente del ristorante Il Convento di Cetara, presente con le sue inseparabili alici nella cui pesca gli abitanti di questo piccolo borgo sono specializzati.

Pasquale Torrente al lavoro in cucina
Domenico Lambiase del Convento

I piatti dell’orto sono stati elaborati da Nando Salemme dell’osteria Abraxas di Pozzuoli, memoria della tradizione contadina della zona interna dei Campi Flegrei.

Nando Salemme con alcuni ospiti
Il primo a sinistra: Lello Tornatore di Tenuta Montelaura

Tra gli antipasti la gelatina di maiale preparata da Nando Salemme come si faceva un tempo in campagna, con i tagli poveri, qualche  erba aromatica, un po’ di aceto, cotta lentamente nella pignata di terracotta, in abbinamento la falanghina dei Campi Flegrei 2010 di Cantine Astroni.

Emanuela Russo

Da Cetara Pasquale invece è arrivato con la parmigiana di melanzane ed alici, la puttanesca con alici ed il suo ormai famosissimo scammaro, piatto di magro, quindi privo di carne, una frugale frittata di maccheroni condita con alici, olive e capperi, oggi proposta in forma di sformatino; in abbinamento Strione 2010 di Cantine Astroni.

Lo sformatino con alici

Ancora dalla campagna la locena di maiale con patate di Nando Salemme, accompagnata dal piedirosso dei Campi Flegrei 2010 di Cantine Astroni.

locena di maiale con patate

Conclude la serata la torta della cake designer  Claudia Deb, dalla squadra Mise en Place, una piccola botte decorata con un grappolo di uva nera; in abbinamento la grappa Cantine Astroni.

La torta di Claudia Deb
Con Claudia Deb e Romina Sodano

La serata ha raccolto grande successo con la partecipazione di più di cento persone e l’incasso della serata è stato devoluto all’associazione Malazè. Certo che in tempi difficili certi risultati acquisiscono un sapore davvero speciale, e ci riferiamo ovviamente al grande riscontro che sta raccogliendo Malazè 2011, che continuerà a sorprendere fino al 20 settembre.

3 commenti

  • rosario mattera

    (14 settembre 2011 - 09:25)

    GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!

  • luciano pignataro

    (14 settembre 2011 - 09:29)

    Rosario, ho deciso che tu e Alessandro Barletta siete i personaggi dell’anno in Campania:-)

  • rosario mattera

    (15 settembre 2011 - 09:57)

    Luciano hai deciso proprio di farmi piangere, sai tutto quello che sto facendo,insieme ai tanti che credono in questa idea, lo sto facendo e basta, scusa il gioco di parole. Non mi sono mai soffermato pensando a strategia particolari, ci metto solo cuore e tanta incoscienza da bambino in questo sogno, e poi ho una fame incredibile…:-)

I commenti sono chiusi.