Capotesta Primitivo Puglia Igt 2010 | Voto 87/100

Letture: 74
Capotesta Primitivo Puglia Igt 2010 Cantine Paradiso
Capotesta Primitivo Puglia Igt 2010 Cantine Paradiso

Cantine Paradiso
Uva: primitivo
Fascia di prezzo: 15,00 euro in enoteca
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno
Vista 5/5 – Naso 26/30 – Palato 26/30 – Non omologazione 30/35

Nel complesso e variegato mondo enologico pugliese le sorprese non mancano mai.
Le Cantine Paradiso sono attive fin dal 1950, grazie al fondatore Angelo Paradiso di cui l’omonimo nipote è l’attuale reggitore. Si trovano a Cerignola, città foggiana posizionata  nel Basso Tavoliere delle Puglie tra il Massiccio del Gargano e l’Appennino Dauno. Qui si coltivano specie varietali territoriali come il famoso nero di Troia, ma si allevano anche vitigni tipici del sud della Puglia come il negroamaro ed il primitivo. Un primitivo che si colloca a metà del guado tra la piana Manduriana e l’elevato e carsico comprensorio Gioiese, perché ha mutuato da entrambi i territori da una parte l’alta alcolicità e dall’altra l’ottima carica di morbidezza.

Dell’azienda Paradiso ho degustato in questi giorni il Capotesta Primitivo Puglia Igt 2010. Vendemmia effettuata a metà agosto, perché nel territorio Foggiano la temperatura in estate arriva a toccare anche i quaranta gradi, consegnando in anticipo uve ben mature e ricche di sostanze aromatiche. Macerazione di venti giorni, maturazione prima in acciaio per due mesi poi sosta in barriques francesi per un anno e ritorno in acciaio per altri tre mesi. Infine affinamento in vetro per quattro mesi, prima che il vino venga messo in commercio. Il tasso alcolico tocca i quattordici gradi e mezzo.

Controetichetta Capotesta Primitivo Puglia Igt 2010 Cantine Paradiso
Controetichetta Capotesta Primitivo Puglia Igt 2010 Cantine Paradiso

Colore rubino intenso e splendente. Spettro olfattivo goloso e seducente, che sprigiona voluttuosi aromi di piccola frutta rossa, intrecciati a percezioni odorose di viola appassita, ad effluvi di erbe mediterranee e a nuances speziate, tostate e balsamiche che vanno a stimolare le narici.
Il sorso entra in bocca bello caldo, sensuale ed esplosivo, planando comunque sulla lingua morbido, fresco ed elegante e connotato da dolci, nobili e masticabili tannini. Sensazione palatale equilibrata, fine, rotonda e complessa. Allungo finale persistente. Prezzo intrigante. Da abbinare a paste al sugo, a carni rosse e bianche e a formaggi semistagionati. Prosit!

Questa scheda è di Enrico Malgi

Sede a Cerignola (Fg) – Via Manfredonia, 39
Tel. 0885 413467 – Fax 0885 428594 – Cell. 348 4881687
sales@cantineparadiso.itwww.cantineparadiso.it
Enologo: Vincenzo Baldari
Ettari vitati: 16 – Bottiglie prodotte: 140.000
Vitigni: primitivo, negroamaro, nero di troia, malvasia nera, bombino bianco, fiano e trebbiano