Carrati di Ciro al pomodoro e latte di bufala di Angelo D’Amico al giro d’Italia

Letture: 166
I Carrati al pomodoro
I Carrati al pomodoro

La Camera di Commercio ha voluto che ci fossero anche i sapori del Sannio nella tappa del Giro d’Italia di oggi. Angelo D’Amico, il bravo cuoco del Molino dell’Una Hotel ha pensato ad un piatto semplice e metaforico. I Carrati di Ciro al pomodoro. I carrati sono trafila tipica del Sannio fatti con acqua e farina anche se qualche volta ci si aggiune il tuorlo d’uovo, Ciro è il nome del famoso fossile ritrovato a Pietraroja.

Gli elementi del piatto: grano, olio, basilico, pomodoro e latte
Gli elementi del piatto: grano, olio, basilico, pomodoro e latte

I Carrati sono ottenuti dalla farina di gran Senatore Cappelli e Saragolla coltivato sul Fortore. Pomodori e olio sono sanniti, poi c’è il latte di bifala per mantecare.

Con il presidente della Camera di Commercio di Benevento Antonio Campese e Angelo D'Amico durante la diretta Rai (Foto Conny Di Martino)
Con il presidente della Camera di Commercio di Benevento Antonio Campese e Angelo D’Amico durante la diretta Rai (Foto Conny Di Martino)

Un piatto semplice fatto con quattro elementi che ha avuto un buon successo e facile da replicare in casa.

Carrati al pomodoro e latte di bufala

Di

Ingredienti per 5 persone

  • 1kg di farina
  • Mezzo litro d'acqua
  • 1 kg di passata di pomodoro
  • 1 cipolla
  • 3 cucchiaio d'olio
  • Mezzo bicchiere di latte di bufala

Preparazione

Preparate la pasta e tiratela con un ferretto. I carati sono una sorta di fusillo.
Metteteli in frigo e fateli riposa una mezza giornata
La preparazione è poi molto semplice: si parte con un soffritto di cipolla in un'ampia padella.
Si aggiunge il pomodoro
Mentre cuoce lessate la pasta bene al dente
Aggiungete la pasta nella salsa e tirate il tutto con il latte di bufala

Vini abbinati: Falanghian del Sannio