Casefatte 2013 Fiano Campania igt

Letture: 80
Casefatte 2013

BOCCELLA

Uva: fiano
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Non uso associare la parola contadino al concetto di rustico, ma alla capacità di avere la misura delle cose. A ben pensarci, di questa cultura ormai minoritaria nel nostro Paese il cui declino fu interpretato da Pasolini come il prologo alla tragedia etica italiana, il segno distintivo è la percezione del reale: lo spazio, il tempo, il cambio delle stagioni, l’impegno fisico per ottenere un risultato.

Questo modo di vivere la giornata regala appunto il senso della misura delle cose, ossia quanto vale un oggetto, ma anche cosa pesa un uomo. Percezione che si perde con il trasferimento in città dove inizia a dileguarsi il nostro rapporto con le fonti del cibo che mangiamo, e ancor più con la conquista prima delle televisione poi di internet della maggior parte del nostro impegno cerebrale per cui si annullano lo spazio, il tempo, le stagioni, non c’è spesa fisica e gli uomini valgono per quello che sanno esibire in un post o in un tweet senza necessità di approfondire oltre proprio un bel nulla.

Avviene così più facilmente lo scompenso della psiche perché non c’è più fisicità a mediare gli impulsi nervosi e i desideri della mente, si eleva la voglia di rissa ma al tempo stesso si abbassa la capacità reale di combattere e di proteggersi, sicché può capitare che perdi le gambe alla stazione perché hai le cuffiette o perchè stai guardando il tuo cellulare e non senti il treno a pochi millimetri da te. Un incidente impensabile sino a quindici anni fa.

Casefatte 2013. Bianco. Fiano. Di altura. Contadino. Dolce. Sapido. Lungo. Fresco. Corposo. Elegante. Misurato. Poco.

Sede a Castelfranci, via Sant’Eustachio. Tel 0827.72574. www.boccellavini.it. Ettari: 5 di proprietà. Enologo: Sebastiano Fortunato. Bottiglie prodotte: 15.000