La mozzarella a Lsdm 5| Bellizzi, Caseificio Mail

Letture: 194
Caseificio Mail, il banco dei prodotti
Caseificio Mail, il banco dei prodotti

Il nome della famiglia Raimondo è legato alla mozzarella come l’acqua per il caffè. Proprio così, perché nella Piana del Sele si produce latte di bufala da sempre. La tecnica di caseificazione però arriva solo verso gli anni’30 del secolo scorso quando iniziano a sorgere i primi insediamenti produttivi. Furono famiglie provenienti dalla provincia di Caserta a portare il lavoro di casaro in queste aree dando poi origine ad una lunga tradizione di artigiani che si protrae fino ad oggi.

Caseificio Mail, l'esterno
Caseificio Mail, l’esterno

Tra questi, uno tra i primi, è stato Domenico Raimondo che da Cancello ed Arnone si trasferì agli inizi del secolo scorso a Paestum per iniziare la trasformazione del latte di bufala presso i primi caseifici dell’epoca. Si spostò poi,  con la sua famiglia, più vicino allo snodo ferroviario di Battipaglia, all’epoca fondamentale per il commercio della mozzarella, aprendo un proprio caseificio a Montecorvino Pugliano. Vengono introdotti a questo antico mestiere anche i figli che nel 2.000 inaugurano la nuova sede a Bellizzi e che oggi vedono la terza generazione quotidianamente a lavoro in un’azienda moderna e ben attrezzata diventata un modello per i processi produttivi e gli standard qualitativi.

Il latte viene acquistato da un gruppo di allevatori fidelizzato negli anni che affidano al caseificio un prodotto di alta qualità che diventa base per delle mozzarelle e delle ricotte commercializzate sia in Italia, che all’estero attraverso una buona rete distributiva.

Caseificio Mail, le mozzarelle
Caseificio Mail, le mozzarelle

La famiglia Raimondo si concentra infatti su questi due prodotti classici della filiera bufalina ma non si escludono novità nei prossimi anni che vadano ad ampliare la gamma dei prodotti.

Nella visita all’azienda stupiscono gli spazi ampi del caseificio che assicurano un lavoro ben organizzato e soprattutto una buona vivibilità soprattutto durante l’estate in cui il lavoro è tanto e le temperature interne salgono di molto. Questa struttura ampia ed ariosa permette non solo un a buona qualità di vita ai casari ma anche un perfetto controllo delle fermentazioni, nemiche in ogni caseificio.

Dal punto vendita attiguo è possibile osservare la produzione, sarà sufficiente arrivare di mattina per osservare dall’ampia vetrata tutte le fasi di produzione, è comunque possibile effettuare visite guidate su prenotazione contattando direttamente l’azienda.

Caseificio Mail, la produzione
Caseificio Mail, la produzione

La mozzarella del caseificio Mail è riconoscibile dal gusto dolce e pieno tipico dell’area salernitana con in più un’intensa grassezza ed un gusto di latte molto avvolgente ed elegante. Consistente alla masticazione è ottima nella pezzatura da 125 grammi, detta “razione”. La ricotta è molto buona, compatta al taglio, realizzata con l’aggiunta di latte al siero e per questo molto dolce ed opulenta.

Caseificio Mail, l'area produzione
Caseificio Mail, l’area produzione

Un’azienda storica che negli anni ha saputo conquistare e fidelizzare tanti clienti grazie alla capacità quotidiana di leggere i mutamenti sia ambientali che delle fasi di lattazione delle bufale per avere sempre un prodotto dalla qualità alta e costante. Perché le mozzarelle più buone, non c’è nulla da fare sono sempre delle aziende che mettono la soddisfazione del cliente al primo posto.

 

Caseificio Mail – La Favorita

Viale delle Industrie 79-81

Bellizzi

Tel. 0828.54528

www.caseificiomail.it