Caserta, Colorito: beviamo birra artigianale con “Maneba”

Letture: 328
Caserta, Colorito
Caserta, Colorito

A fornire la birra artigianale al nuovo spazio dedicato al gusto e alla salute “Colorito” è il birrificio “Maneba” del mastro birraio Nello Marciano. “Maneba”, (acronimo di Marciano Nello Birra Artigianale) con sede a Striano, in provincia di Napoli, nasce nel 2008, ma l’idea risale al 1999 con una piccola produzione sperimentale casalinga destinata ad amici e parenti.  Il giovane e brillante artigiano napoletano, ha appreso i segreti dei mastri birrai ed ha arricchito la sua passione, grazie alla lunga esperienza formativa e lavorativa al fianco di Teo Musso, uno dei più famosi ed importanti birrai d’Europa – birrificio “Le Baladin” di Piozzo (CN). Passione diventata un grande ed accurato lavoro.

Caserta, Colorito
Caserta, Colorito

Il birrificio, il primo nato in provincia di Napoli, è partito con un impianto a vapore di 600 litri e con una produzione artigianale di birre ad alta fermentazione, non pastorizzate, non filtrate e senza conservanti. Nel 2015 nella città di Napoli è sorta anche una seconda produzione.

Tre le tipologie di birra prodotte in bottiglie, le storiche: Vesuvia, L’oro di Napoli e Clelia.

L’Oro di Napoli ispirata alla raccolta di racconti di Giuseppe Marotta, è una blonde “ale” color giallo ambrato, il bicchiere sembra davvero contenere l’oro per il colore della birra. Della stessa famiglia “ale”, però di tradizione belga: Vesuvia, nome che nasce per via del colore rossastro della birra, che rimanda alla lava del vicino Vesuvio. Clelia, in pieno stile “weisse” belga, dedicata a sua moglie.

Oggi, a queste si sono aggiunte: Masaniello, Spaccanapoli, Partenope, Napul’è, MareKiaro.

Al corner di colore azzurro, a consigliarvi quali birre abbinare alle pietanze ci sono Linda e Federica Signorini della Felis srl.