Caserta, Don Baccalà. La bella osteria di Paolo Galileo e Salvatore Guadagno

Letture: 7810
Don Baccala Paolo Galileo spaghettone baccala mantecato e pomodori secchi
Don Baccala Paolo Galileo spaghettone baccala mantecato e pomodori secchi

Don Baccalà Osteria Caserta

Via San Vito 23
Tel. 392.0122466
Su Facebook
Aperto la sera, domenica anche a pranzo
Chiuso lunedì
Degustazione senza vino sui 35 euro

di Tommaso Esposito

Dunque, il baccalà non è una moda.
È una passione.
Che ti prende.
Per la gola, ovvio.
Ma anche per il cuore.
Paolo Galileo, ad esempio, è stato preso totalmente.
Per il cuore e per la gola.
Lui ha un passato di organizzatore politico molto impegnato.
Ora,dismessa, o meglio riposta, la militanza, si è rinchiuso tra i fornelli dedicandosi pienamente alla cucina del baccalà.
Il suo grande amore gastronomico.
Da sempre.
Complice Salvatore Guadagno, imprenditore del food che ha creato il marchio casertano di Pepe Nero, un format che mette insieme pizza, braceria e ristorante.

Don Baccala Paolo Galileo e Salvatore Guadagno
Don Baccala Paolo Galileo e Salvatore Guadagno

Il posto sta un po’ defilato dal centro città, ma vicinissimo all’uscita Caserta Nord dell’autostrada A1.
Un bel casolare con ingresso tra i vicoletti e con retro sul grande cortile di Locanda 07, una pizzeria del circuito Pepe Nero.

Don Baccala ingresso
Don Baccala ingresso
Don Baccala ingresso
Don Baccala ingresso

Interni colorati, accoglienti.
Una trentina di posti.

Don Baccala interni
Don Baccala interni
Don Baccala interni
Don Baccala interni
Don Baccala interni
Don Baccala interni

In cucina si lavora sodo.
Il menu è bello ricco. Solo baccalà, niente stoccafisso.
Ci sta un po’ di tradizione.
Immancabile.
E anche un po’ di divertimento.
Insomma, Paolo Galileo un po’ di rivoluzione sta cercando di portarla a tavola.
Sicché tra un mussillo in cassuola con olive e capperi o un lesso al limone e prezzemolo o un pacchero saltato con baccalà, troverete delle altre cosucce veramente buone e golose.
Vediamole in sequenza.

Si comincia con la batteria dei fritti, tutti ben fatti e composti.

Tempura di fiordilatte di Agerola, crostini di polenta con mantecato e petali di cipolla, pallottole non impanate, tutti con baccalà, naturalmente.

Don  Baccala spiedini di fiordilatte di Agerola e baccala
Don Baccala spiedini di fiordilatte di Agerola e baccala
Don Baccala mantecato con petali di cipolla e polenta fritta
Don Baccala mantecato con petali di cipolla e polenta fritta
Don Baccala pallottele di patate e baccala non impanate
Don Baccala pallottele di patate e baccala non impanate

Poi delle alici ripiene di baccalà avvolte in un velo di lardo. Scoppiettanti.

Don  Baccala  alici ripiene di baccala e lardo
Don Baccala alici ripiene di baccala e lardo

Carpacci agrumati di mussillo. Con arance.

Don  Baccala carpaccio con arancia
Don Baccala carpaccio con arancia

Zuppe confortevoli, come questa con ceci e lauro. Veramente buona.

Don  Baccala zuppa di ceci baccala alloro
Don Baccala zuppa di ceci baccala alloro

E spaghetti con baccalà mantecato in latte nobile, vaniglia, pomodori secchi e polvere di capperi.

Assaggiatelo e capirete perché con Paolo Galileo la Classe operaia va in Paradiso.

Davvero.
;-)

Don Baccala Paolo Galileo spaghettone baccala  mantecato e pomodori secchi
Don Baccala Paolo Galileo spaghettone baccala mantecato e pomodori secchi

Alla cannaruta è una rapida discesa tra i sapori terragni e di sostanza. Mussillo con cipolla, olive nere e capperi.

Don Baccala alla cannaruta
Don Baccala alla cannaruta

Decisamente goloso e intenso questo trancio di baccalà con fonduta di gorgonzola, fichi sciroppati e noci.

Quasi un avvio al dolce-dessert.

Don Baccala Paolo Galileo fonduta di gorgonzola fichi sciroppati e noci
Don Baccala Paolo Galileo fonduta di gorgonzola fichi sciroppati e noci

Eccolo il dessert.

Una cheese cake con cipolla candita e baccalà.

Don  Baccala cheese cake con baccala
Don Baccala cheese cake con baccala

Tarallucci come coccole da inzuppare in quel che resta del vino scelto da una piccola cantina tutta proiettata sul territorio.

Don Baccala tarallucci al vino
Don Baccala tarallucci al vino
Don Baccala i vini
Don Baccala i vini

Insomma,  anche a Caserta da oggi c’è il posto giusto per mangiare baccalà.

 

Un commento

  • paolo antonio galileo

    (21 marzo 2017 - 12:27)

    ringrazio, a nome di tutto lo staff dell’Osteria Don baccalà, Tommaso Esposito per la bella recensione che ci ha dedicato.

    Paolo Antonio Galileo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>