Gli agriturismi più belli
0

Castel di Sasso (Ce), Le Campestre

24 marzo 2007

L’agriturismo del conciato romano
Via Strangolagalli c.s. 4
Tel. 0823.878277 e 349.7874994
http://www.lecampestre.it/
info@lecampestre.it
Da questa campagna si fuggiva per la fame ma si ritorna per fare grande agricoltura: siamo nella zona di Pontelatone, salita alla ribalta grazie al Casavecchia, una natura incontaminata ricca di pascoli e di colpi d’occhio eccezionali. La storia di Francesco e Livia Lialiana è questa, così comune al Sud perchè iniziata con l’emigrazione in Belgio nel 1975. Poi il ritorno nel 1983, lui trova impiego nell’edilizia, lei inizia a prendersi cura della terra portando da Bruxelles il cavolo rosso e crescendo i due figli. Il periodo più difficile all’inizio degli anni ’90 quando il settore conosce la crisi più nera ed è un corso di agriturismo che apre nuovi orizzonti, costuiti a partire dal 1997 senza alcun sostegno pubblico ma solo con le prorpie forze. Adesso con lei lavora il figlio Manuel a tempo pieno girando per l’Italia e facendo conoscere soprattutto questo straordinario formaggio antico dal gusto unico, intenso e persistente. Tutto valore aggiunto all’attività primaria, costituita dalla coltivazione della vite, dell’olivo e dall’evamento di circa 200 pecore con esperimenti tesi a recuperare tipicità e biodiversità come il maiale nero casertano. L’agriturismo è in realtà un piccolo borgo ben curato con stanze personalizzate e un ampia veranda che fa da sala ristorante soprattutto la domenica a pranzo.
Il conciato romano
Il conciato romano è un formaggio molto antico, sopravvissuto grazie agli sforzi di qualche casaro che ha recuperato la tradizionale tecnica, Formaggio che vanta origini antichissime, sopravvissuto al rischio di “estinzione” . Per farlo si utilizza latte crudo di pecora e di capra, filtrato e fatto coagulare, a temperatura ambiente, con caglio naturale di capretto.  Dopo circa due ore si procede alla rottura della cagliata, a mano, fino a ridurre la massa alle dimensioni di chicchi di riso. Dopo circa 10 minuti, sempre a mano, la cagliata viene raccolta, ben pressata e messa nelle fuscelle. Ciascuna formetta viene girata 2-3 volte per favorire la colatura del siero. Si procede, quindi, alla salatura a mano in superficie da un lato e, dopo circa 12 ore, si capovolgono le forme e per farlo sull’altro lato. Dopo altre 12 ore circa si tolgono le forme dalle fuscelle e si mettono in una tradizionale struttura di legno aperta e protetta da una zanzariera, detta casale, posta all’aperto ed all’ombra, fino all’asciugatura. Una volta asciugate, le forme vengono prima lavate con l’acqua di cottura della pentola (tradizionale pasta fatta in casa), quindi riasciugate e “conciate” con olio di oliva, aceto bianco, timo selvatico e peperoncino. Le forme, una volta conciate, vengono poste in vasi di creta per un periodo di stagionatura lungo da 6 mesi fino a 2 anni.
Camere: tre con bagno
prezzo orientativo: 55 euro pensione completa, 45 mezza pensione, 30 euro B&B
Ettari: 13 di proprietà
Allevamento: animali di bassa corte, asini, maiale nero casertano, pecora
Coltivazione: vite, olive, frutta, ortaggi, legumi, grano
Produzione: conciato romano, olio extravergine d’oliva, vino, ortaggi, frutta, conserve, salumi, miele, pane
L’agriturismo fa parte del circuito delle fattorie didattiche della Regione Campania
Segnalato sul catalogo di Terra Madre di Slow Food
Presidio Slow Food per il conciato romano
Segnalato dalla Guida oro di Veronelli
Ristorante: sì, aperto al pubblico
Menù: stagionale con antipasti, zuppa di fagioli o di ceci con le castagne, fritatte di asparagi, scialatielli con cavolo rosso e conciato romano, pasta con la salsiccia sbricolata, carne di maiale, di agnello, crostate e torte fatte in casa, pane integrale di propria produzione.
Costo orientativo: 25 euro
Posti a sedere: 80
Carta dei vini: sì, di territorio. Bicchieri adatti.
Come arrivare

L’uscita autostradale consigliata è Capua, da cui si seguono le indicazioni per Capua e poi per Castel di Sasso, Formicola e/o Pontelatone. L’azienda si trova a 2 km dal paese di Castel di Sasso ed è facilmente raggiungibile seguendo le indicazioni sempre presenti lungo la strada.

Guarda su Google Maps