Cavatelli al ragù di castrato e ricotta infornata

Letture: 158

I cavatelli: specialità di pasta fresca fatta con farina di grano tenero e semola rimacinata di grano duro.
Si sposa piacevolmente con un ragù di castrato fatto con pazienza e prodotti di prima qualità.

Ingredienti per 4 persone:

400 g di cavatelli
1 l di passata di pomodoro
1 l di vino rosso
1 kg di macinato di castrato Laticauda
battuto di cipolle, carote e sedano
sale e olio d’oliva q.b.

In un recipiente capace, mettere olio d’oliva q.b., far soffriggere un abbondante battuto di cipolle, carote e sedano, lasciare imbiondire e aggiungere il macinato di castrato Laticauda passato nel tritacarne due volte. Lasciare tostare la carne con le verdure, aggiungere il vino rosso e farlo evaporare. Quando il composto è omogeneo e profumato si aggiunge la passata di pomodoro e sal. Far bollire il tutto per circa due ore, avendo cura di mescolare di tanto in tanto.
A parte buttate la pasta, scolate e condite.

Agriturismo Quercete, San Potito Sannitico