I vini da non perdere > in Campania > Salerno
0

Cenito 2007 Cilento doc Luigi Maffini

7 gennaio 2016
Cenito 2007 Cilento doc

Cenito 2007 Cilento doc

Uva: aglianico
Fascia di prezzo: nd
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Personalmente credo che Luigi Maffini sia un grande, grandissimo, bianchista: ogni anno riesce ad esprimere al meglio il fiano del Cilento sia nella versione lavorata in acciaio che in quella in legno, soprattutto nelle ultime versioni nelle quali il bilanciamento con il frutto è stato centrato con maggiore efficacia.

Mentre sui due bianchi c’è un filo logico abbastanza coerente, i suoi due rossi sono agli antipodi: facile ed efficace nella beva il Kleos, ostico e difficile il Cenito. Una difficoltà dai molteplici motivi: manca uno storico del rapporto tra questo vitigno e il legno (quest’anno arriviamo alla ventesima vendemmia, ossia nulla), la difficoltà di gestire l’Aglianico in un territorio caldo, sicuramente diverso geologicamente parlando dal resto della Campania perché non ha alcun rapporto con l’attività vulcanica.

In genere i tannini dell’Aglianico delle zone calde sono più resistenti e difficili da gestire ed è necessario cercare con maggiore determinazione la freschezza.

Tutto questo per dire che quando ho portato con me una bottiglia di Aglianico 2007 da bere all’Arbustico di Valva per farlo provare a vecchi amici, non ero molto fiducioso anche perché nella verticale di Cenito nel 2012 era rimasto un po’ indietro . Invece il risultato è stato piavevolmente positivo con un rosso che, se non emozionante, si è comunque presentato in perfetta forma, sano, senza alcun problema, in equilibrio fra i tannini e la freschezza, assolutamente tonico e gratificante su uno dei migliori agnelli degli ultimi anni.

Insomma l’ennesima prova che nel vino, come nella vita, non bisogna dare mai nulla per scontato. Il Cenito è figlio di un vigneron autentico, che non ha tempo per coltivare le relazioni con i gastrofighetti perché davvero è in vigna dalla mattina alla sera. Ma i suoi vini sono schietti e sinceri es esprimono il sentimento della terra che con tanti sacrifici ha acquistato facendone un progetto di vita con la moglie e i figli.

Sede a Castellabate, Località Cenito. Tel. 0974.966345. www.luigimaffini.it. Ettari: 11 di proprietà. Bottiglie prodotte: 100.000. Vitigni: fiano, aglianico.