Chardonnay 2003 Sicilia igt

Letture: 79

TASCA D’ALMERITA

Uva: chardonnay
Fascia di prezzo: da 10 a 15 euro franco cantina
Fermentazione e maturazione: legno

Fa quasi vent’anni questo bianco siciliano che ha segnato la storia del vino al Sud come il Montevetrano, il Patriglione, Terra di lavoro, il Gravello: un grande scatto di orgoglio e di altissima qualità mantenuta costante nel corso di questa lunga fase storica nel corso della quale è cambiata la viticoltura al Sud e in Italia. La versione 2003 presenta ovviamente i problemi tipici dell’annata siccitosa e calda, giallo paglieirno carico, sontuosa frutta esotica su un tappeto amarognolo caratteristico, di mandorla e di nocciola: un filo di eleganza in meno, insomma, rispetto alle altre versioni, ma sempre un alto livello: a cinque anni dalla vendemmia lo Chardonnay si presenta integro, perfetto, ha comunque un tapis roulant di freschezza non invasivo ma ugualmente capaci di accompagnare la beva sino alla fine con grazia e robustezza. La sua esuberanza olfattiva non è monocorde, anzi, cambia in continuazione nel corso del tempo sino a regalare confortanti note di miele millefiori e zafferano mentre in bocca si può riscontrare piena corrispondenza con le promesse del naso. Sul piano ideologico appare sicuramente un progetto figlio dell’epoca, quando cioé l’obiettivo era dimostrare come anche in Sicilia fosse possibile realizzare ad alti livelli bianchi da uve internazionali: e la partecipazione ai concorsi ha confermato questa ambizioni con un medagliere che avrebbe riempito le antiche etichette di una volta, quelle che hanno preceduto lo stile minimalista degli ultimi periodi. L’azienda ha però fatto bene a conservarlo senza infingimenti perché 20 anni sono già tradizione nella breve storica della viticoltura italiana. L’espressione della Chardonnay in Sicilia, come al Sud, è sicuramente maggiormente tesa alla espressione dela potenza, ma qui la mano dell’enologo si sente tutta nella realizzazione di un equilibrio di fondo di tutte le componenti per un bicchiere sontuoso, molto importante, da abbinare a moltissime preparazioi di carne e di pesce. Un bianco delle grandi occasioni.

Sede a Sclafani Bagni, Contrada Regaleali. Tel. 091.6459711, fax 091.426703. www.tascadalmerita.it.Enologi: Laura Orsi e Carlo Ferrini. Ettari: 350 di proprietà e 60 in fitto. Bottiglie prodotte: 3.000.000. Vitigni: cabernet sauvignon, nero d’Avola, perricone, merlot, chardonnay, traminer, moscato, cataratto, inzolia, grecanico.