Chieti, 18 gennaio. Tutti a scuola con Massimo Bottura e le stelle abruzzesi al Centro espositivo Camera di Commercio

Letture: 136
Meet in Cucina 2016
Meet in Cucina 2016

di Andrea De Palma

Dinamismo, concretezza e soprattutto confronto sono gli elementi che caratterizzano il tessuto imprenditoriale abruzzese, dai produttori di vino, ai ristoratori e agli addetti in ogni settore dell’enogastronomia.

Sono tante le dimostrazioni che evidenziano la voglia di fare gruppo e di fare fronte comune nei confronti dell’evolversi di una clientela sempre più preparata nella ristorazione, nel mondo del vino e nel mondo delle produzioni agroalimentari di qualità.

L’arma migliore per reagire è confrontarsi, e l’evento “MEET IN CUCINA”, con il successo della scorsa e prima edizione, ha già dimostrato la forza del “CONFRONTARSI” per meglio reagire e crescere assieme.

La dimostrazione sono i numerosi riconoscimenti della critica enogastronomica ai vari chef abruzzesi e non solo…

L’evento è aperto a tutto il mondo della ristorazione, cuochi e professionisti che operano in Abruzzo e nelle regioni limitrofe.

Durante la giornata numerosi saranno gli chef relatori, con l’obiettivo di stimolare il confronto e favorire un aggiornamento mettendo in mostra nuove tecniche e metodi di cucina che tendino al rispetto della materia prima e all’esaltazione della territorialità.

Ospite d’onore, e che onore…, ascolteremo Massimo Bottura, che non ha bisogno di presentazioni.

Ideatore e anima della manifestazione è il giornalista Massimo di Cintio, in collaborazione con l’Unione Cuochi Abruzzesi, Camera di Commercio di Chieti e importanti partner privati.

Meet in Cucina 2016, il programma
Meet in Cucina 2016, il programma

Per ogni dettaglio vi allego un sunto del comunicato stampa di Massimo di Cintio:

Dopo il successo della prima edizione con circa 600 operatori registrati, arriva il secondo appuntamento con MEET in CUCINA, in programma lunedì 18 gennaio 2016 dalle 9,30 alle 18,30 negli spazi del centro espositivo della Camera di Commercio di Chieti.

La formula si ispira ai grandi congressi nazionali e internazionali di cucina e prevede l’intervento sul palco di sette tra i migliori cuochi relatori abruzzesi e di un ospite d’onore, a beneficio del pubblico professionale composto da cuochi e da operatori della ristorazione delle regioni del centro-sud Italia. Lo scorso anno arrivarono da Puglia, Molise, Marche, Emilia Romagna e Lazio.

Nel corso della giornata di lavori, i partecipanti potranno inoltre incontrare aziende di produzione e distribuzione di prodotti alimentari, di attrezzature e di servizi per la ristorazione all’interno dell’area partner espositori.

Tra gli abruzzesi ci saranno Niko Romito (Reale Casadonna Castel di Sangro***), la famiglia Tinari (Villa Maiella, Guardiagrele) la famiglia Spadone (La Bandiera, Civitella Casanova*), Matteo Iannaccone (Cafè Les Paillotes, Pescara*), Nicola Fossaceca (Al Metrò, San Salvo Marina*), Nadia Moscardi (Elodia nel Parco, L’Aquila) e Christian Di Tillio (Il Ritrovo d’Abruzzo, Civitella Casanova).

L’ospite d’onore della seconda edizione sarà Massimo Bottura, titolare dell’Osteria Francescana di Modena al secondo posto nella speciale classifica “The World’s 50 Best Restaurants” (www.theworlds50best.com) e premiato con i massimi punteggi dalle guide italiane e internazionali.

L’evento vedrà la presenza di Rocco Pozzulo, presidente nazionale della Federazione Italiana Cuochi che ha concesso il patrocinio, come anche Regione Abruzzo e Slow Food Abruzzo. E’ previsto anche un intervento tecnico del professor Leonardo Seghetti che illustrerà la sua ricerca sulle varietà di grani e di farine locali, sui lieviti e sulla preparazione del pane per la ristorazione.

 

L’importanza di chiamarsi Meet

Il nome dell’evento è leggibile in due modalità: la parola “meet” (che in inglese significa incontrare, riunirsi, da cui meeting) ha infatti quasi la stessa pronuncia sia nella lingua inglese (si legge < miit >) sia nel dialetto abruzzese < mitt’ > (mettere). Dunque incontrarsi in cucina e mettere insieme, condividendole, le migliori esperienze della ristorazione abruzzese.

“Obiettivo di questo congresso – racconta l’ideatore, il giornalista Massimo Di Cintio che condivide questa avventura con i cuochi professionisti Andrea Di Felice e Lorenzo Pace, rispettivamente presidente e segretario dell’Unione Cuochi Abruzzesi (UCA) – è favorire l’aggiornamento professionale trasferendo le migliori esperienze dai cuochi di successo al maggior numero di altri colleghi cuochi/ristoratori per stimolare in maniera diffusa la ricerca della qualità dell’offerta gastronomica. Nell’ultimo decennio la nostra ristorazione è cresciuta ma le potenzialità sono ancora enormi, sia perché abbiamo una nuova e ambiziosa generazione di cuochi, sia per la qualità dei nostri prodotti che possiamo valorizzare: se l’Abruzzo migliora la qualità della nostra accoglienza possiamo diventare ancora più attrattivi come destinazione “gourmet” con beneficio per l’economia del territorio”.

 

“Siamo orgogliosi che Massimo Bottura, uno dei cuochi più celebrati e più richiesti del mondo, abbia accettato il nostro invito e di questo – svela Di Cintio – devo ringraziare Davide Di Fabio, il sous chef, il braccio destro di Bottura in cucina, che è abruzzese di Giulianova e soprattutto un ragazzo e un professionista straordinario che ama la sua terra”.

 

Come si svolge l’evento

L’evento si sviluppa in due aree:

  1. a) Area Congresso: i cuochi relatori scelti dal Comitato Organizzatore interverranno sul palco allestito all’interno dell’Area Congresso per esporre, davanti alla platea, una relazione di circa 30 minuti su uno o più progetti da loro sviluppati o in via di conclusione.

Le relazioni dovranno contenere un utile stimolo per gli altri colleghi al fine di favorire l’adozione di pratiche analoghe, rappresentando una fonte di ispirazione “culturale” da acquisire secondo la propria sensibilità per il miglioramento della propria attività.

 

  1. b) Area Partner Espositori

Accanto all’Area Congresso sarà allestita un’Area Partner Espositori nella quale saranno disposte le postazioni degli enti e delle aziende che affiancano l’iniziativa e che potranno incontrare il pubblico, far conoscere i propri prodotti e servizi, servire assaggi per l’intera giornata (dalle 9,30 alle 18,30).

 

Per informazioni: www.meetincucina.it

Virgolacom per Meet in Cucina

Rif. Francesca Lupone 347.7261233 – Massimo Di Cintio 335.5302801

info@meetincucina.it