Cilento Summer Festival a Sicilì di Morigerati Seconda Edizione

Letture: 1317
Cilento Summer Festival Degustazione in verticale di Gillo Dorfles di San Salvatore
Cilento Summer Festival Degustazione in verticale di Gillo Dorfles di San Salvatore

di Enrico Malgi

Presepiale il minuscolo agglomerato di Sicilì, frazione di Morigerati nel Parco Nazionale del Cilento equidistante dalla costa saprese e dalla Certosa di Padula, che ha ospitato per due sere un evento primario: “Cilento Summer Festival, Food and Wine”.

Cilento Summer Festival Pubblico presente a Sicili' per il banco di assaggio dei vini
Cilento Summer Festival Pubblico presente a Sicili’ per il banco di assaggio dei vini

Come si legge nel programma si è discusso sul “…Cilento che produce, fatto da uomini e donne che amano la propria terra e la raccontano al mondo attraverso i loro prodotti. Un momento d’incontro tra produttori e tecnici del settore enogastronomico, dedicato al vino, al grano ed all’olio extra vergine di oliva…”.

L’evento, patrocinato da molteplici Enti tra cui il Comune di Morigerati e Legambiente ed organizzato da Nicolangelo Marsicani con la collaborazione di Manuela Russo, ha visto la partecipazione di un nutrito e competente numero di relatori che si sono avvicendati nelle due serate al tavolo delle conferenze. Nella prima serata sono intervenuti i docenti universitari Maria Teresa Cuomo ed Alex Giordano, insieme a Corrado Martinangelo, responsabile delle segreteria del Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, al sindaco di Morigerati Cono D’Elia e Andrea Giuliano responsabile marketing & commerciale presso l’azienda agricola San Salvatore 1988, per trattare il tema “Marketing Vs. Societing. Vino, Mercato e Società nei tempi della rete”.

Successivamente si è svolto un altro interessante convegno che verteva su “I Vini Estremi”, a cui hanno partecipato l’enologo Vincenzo Mercurio, Andrea Giuliano ed i produttori Ciro Macellaro e Prisco Apicella. Presente anche Francesco Continisio, Presidente della Scuola Europea Sommelier, che insieme al sottoscritto ha guidato la degustazione dei vini presentati rispettivamente da Mercurio, Apicella e Donnabella: Fieno di Ponza, Colle Santa Marina e Buxento Aglianicone. Gli stessi vini sono stati assaggiati contemporaneamente dall’attento pubblico presente in sala, composto in maggioranza da operatori del settore.

Nella seconda serata è stato sviscerato il tema della “Dieta Mediterranea: il Pane e il Vino”, con la presenza tra gli altri di Valerio Calabrese, Antonio Pellegrino, Giovanna Voria e Maria Rina. Ne è scaturito un interessante dibattito, che è stato moderato da Luciano Pignataro.

Cilento Summer Festival da sx Andrea Giuliano Francesco Continisio, Vincenzo Mercurio, Enrico Malgi, Prisco Apicella e Ciro Macellaro
Cilento Summer Festival da sx Andrea Giuliano Francesco Continisio, Vincenzo Mercurio, Enrico Malgi, Prisco Apicella e Ciro Macellaro
Cilento Summer Festival da sx Andrea Giuliano, Maria Teresa Cuomo, Alex Giordano, Enrico Malgi e Cono D'Elia
Cilento Summer Festival da sx Andrea Giuliano, Maria Teresa Cuomo, Alex Giordano, Enrico Malgi e Cono D’Elia
Cilento Summer Festival da sx Giovanni Cuomo,Francesco Continisio, Enrico Malgi, Dante Stefano Del Vecchio e Peppino Pagano
Cilento Summer Festival da sx Giovanni Cuomo,Francesco Continisio, Enrico Malgi, Dante Stefano Del Vecchio e Peppino Pagano

Sono seguite due verticali di etichette cilentane molto apprezzate dal numeroso pubblico presente in sala: Fiano Heraion 2015, 2014 e 2013 dell’azienda I Vini del Cavaliere e Aglianico Dedicato a Gillo Dorfles 2013, 2012, 2011 e 2010 dell’azienda San Salvatore 1988, condotte da Francesco Continisio, Dante Stefano Del Vecchio e da me.

Cilento Summer Festival, Pubblico in sala
Cilento Summer Festival, Pubblico in sala

Nell’occasione hanno presenziato i rispettivi produttori Giovanni Cuomo e Peppino Pagano.

Cilento Summer Festival Bottiglie di Aglianico Dedicato a Gillo Dorfles di San Salvatore
Cilento Summer Festival Bottiglie di Aglianico Dedicato a Gillo Dorfles di San Salvatore

A margine del convegno si sono tenute altre attività collaterali nella Piazza Umberto I di Sicilì: banco d’assaggio dei vini delle aziende cilentane partecipanti al convegno, insieme a Casebianche, Polito ed Ermmà, e/o assaggio di pane e olio. Come anteprima nel giorno 28 luglio L’Oro del Mediterraneo a cura dell’antropologo Vincenzo Lovisi. Venerdì 29 è stato presentato da Gerardo Russo il libro “La terra delle piccole dune” di Pasquale Carelli, editore Ippogrifo.

Presenti anche alcuni stand di prodotti locali, come i salumi dell’azienda Cellito di Sicilì, prodotti da forno ed ortofrutticoli. Il tutto condito da ottima musica.

Gran finale con la premiazione del concorso “Il Mio Vino” alle aziende partecipanti.

Ottima l’organizzazione, curata nei minimi dettagli. Da replicare sicuramente nei prossimi anni. Anzi è un format ed un modello da esportare in tutto il Cilento!

Foto di Luana Donnabella

Un commento

  • Francesco

    (2 agosto 2016 - 12:50)

    Una esperienza molto bella, in una cornice straordinaria come il Cilento, un paesaggio che va dal montano al marino in pochi kilometri. Una terra ricca di eccellenze enogastronomiche, che sta crescendo in maniera esponenziale, grazie al contributo di produttori, piccoli e grandi, animati da una passione sviscerata per il loro territorio. Grazie a tutti

I commenti sono chiusi.