Cinque ristoranti di tradizione al Museo di Pulcinella

Letture: 132
Il Museo di Pulcinella

Pulcinella, il suo museo, i visitatori gourmand e cinque ristoranti.
Venerdì sera tutti insieme hanno celebrato la “Tradizione in Tavola”.
Un’idea simpatica che ha avuto successo: prima la visita al Museo di Pulcinella nel Castello Baronale di Acerra con il Trio Storico del San Carlino guidati da Carmine Coppola,
E poi la cena, con la “posteggia” itinerante di Enzo e Floriana, in uno dei locali che hanno aderito all’iniziativa: Mennitto, La Ruota, La Lanternina, Casa dell’Umana Accoglienza e Il Picchio Verde.
Cinque menu diversi, ma tutti ispirati alla cucina tradizionale campana e tutti preparati con i nostri prodotti tipici: dalla mozzarella al baccalà, dai friarielli alle papaccelle, dal zuffritto ai ‘mbruglietielli di caprone.

'o pane

L’obiettivo dell’evento voluto dai ristoratori è quello di riscoprire l’appartenenza al territorio valorizzando le sue tradizioni, la sua cultura e la buona tavola.
Basta fare sistema e le cose appena iniziate possono continuare e prendere corpo.
Ecco il menu che ha preparato Mennitto dove mi sono seduto con i vecchi amici del Museo di Pulcinella:

Fellata di soppressata con pizza di carcioffole e ricuttelle
Rape caruzzose e fasule
Pasta mmescata cu 'e caulasciune
Pezzullo ‘e stocco ‘ncassuola
Mbruoglietielli ‘e caprone cu e patane

E poi ancora: ‘e verle e ‘o nucillo

Tommaso Esposito, il sindaco (di Acerra) gourmet