Ciro 906 Fiano di Avellino 2012 docg

Letture: 232

Il nostro è un mestiere che dovrebbe limitarsi a raccontare evitando di entrare nella gestione delle cantine. Ma, come sempre capita in anni di lunga consuetudine, anche ai piccoli cronisti del vino come noi succede di regalare consigli, raramente ascoltati perchè gratuiti.

Ciro 906 Fiano di Avellino (Foto di Lello Tornatore)

Avevo spinto Ciro a insistere sul Fiano creando due tipi, uno di Summonte e l’altro di Montefredane perché sono fermamente convinto che le piccole aziende hanno un futuro non se fanno dumping sui prezzi della bottiglie, ma se si presentano sul mercato con prodotti specializzati.

In Irpinia è sempre un peccato disperdere uve nelle etichette perché ci sono davvero territori vocati in grando di esprimere cru, ossia vini da una sola e precisa vigna.

Gira e rigira, alla fine Picariello ha deciso di debuttare conn un Fiano ottenuto solo da uve di Summonte, appena 1300 bottiglie più 700 magnum che si vendono rispettivamente a 15 e a 30 euro. Dunque la 2012 si presenta con la sua solita etichetta, che ormai è già sul mercato, e questo bianco stratosferico venduto a un prezzo troppo conveniente per i collezionisti che potranno stapparlo almeno da una quindicina d’anni per goderne fino in fondo il frutto.

Summonte emerge per una pienezza delle frutta più marcata rispetto a Montefredane e per l’allungo fumé oltre che per un corredo vivace e ricco di note di macchia mediterraneo e agrumato. In bocca è materico, del resto la 2012 è annata decisamente piena. Un bianco dunque che esprime la grande potenza della frutta irpina, soprattutto quando si parla di Fiano e Greco.

Un po’ come i corridori etiopi alle Olimpiadi che vincevano senza nessun preparatore atletico, così questi bianchi scalano facilmente le classifiche nelle degustazioni coperte e ci fanno sognare per la loro completezza. Inutile dire che aprirlo adesso è assolutamente prematuro, ha bisogno di maturare ancora in bottiglia e di godere del fascino che il tempo sempre regala al Fiano.

Sede a Summonte. Località Acqua della Foresta,via Marroni Tel.0825.702516 www.ciropicariello.com Ettari: 7 di proprietà. Bottiglie prodotte: 50.000. Vitigno: fiano. Prezzo: 8,5  franco cantinaglie.