Cirò rosso classico superiore 2010 doc Cote di Franze |Voto 88/100

Letture: 132
Vincenzo e Francesco Scilanga (Foto Giovanni Gagliardi)

Uva: gaglioppo
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

Vista: 5/5. Naso 24/30. Palato: 25/30. Non Omologazione 34/35

Come mai il Gaglioppo mi piace tanto? Semplice: mi gratificano la sua immediata bevibilità coniugata alla capacità di evolversi in maniera fantastica nel corso degli anni.

I colpi che ha ricevuto questa denominazione sono stati molto duri: nonostante la sapienza contadina diffusa sul campo nella gestione della vigna, molti imbottigliatori si sono fatti condizionare dalle critiche sulla mancanza di colore, come se ciascuno di noi potesse essere o non essere in base al colore della nostra pelle piuttosto che per i condizionamenti sociali che subiamo dal momento della nostra nascita.

Quello che mi è piaciuto molto del lavoro di Lanati da Librandi è stata proprio la capacità di far saltare il banco su questa questione riuscendo ad andare controcorrente.

Oggi Librandi non è più solo in questa battaglia. Piccole cantine, fatte di giovani le cui radici affondano nella tradizione familiari, stanno recuperando l’orgoglio del colore tradizionale e di un vino equilibrato, che magari non colpisce subito i non addetti ai lavori ma che al tempo stesso è invece capace di emozionare con la sua diretta semplicità e l’immediata sapidità salmastra della beva sottile ed elegante.
Facciamo riferimento a Francesco De Franco e a Sergio Arcuri. 

Il trittico è completato da Cote di Franze, piccola azienda dei fratelli Francesco e Vinzenzo Scilanga: quando li abbiamo visitati gli operai stavano completando la pavimentazione esterna dei loro vigneti a Piana di Franze, nel mezzo dei loro nove ettari di vigneti piantati dal padre tra il 1958 e il 1980, di cui due mantengono il classico alberello cirotano di derivazione greca.

In questa zona alle spalle di Cirò Marina, fuori dal centro abitato, soffia piacevole il vento di mare. L’uva in cantina passa in acciaio e rivela l’annata. La 2010 è buona, fresca, gioviale.

Invita a restare sulla spiaggia jonica.

Sede a Cirò Marina, località Piana di Franze. www.cotedifranze.it Tel. 392.6911606. Ettari: 9 di proprietà. Bottiglie prodotte: 15.000. Vitigni: gaglioppo e greco bianco.