Cirò Rosso Classico Superiore Doc 2012 | Voto 88/100, winner a Radici del Sud

Letture: 181
Cirò Rosso Classico Superiore Doc 2012 Tenuta del Conte
Cirò Rosso Classico Superiore Doc 2012 Tenuta del Conte

Tenuta del Conte
Uva: gaglioppo
Fascia di prezzo: 15,00 euro in enoteca
Fermentazione e maturazione: acciaio
Vista 5/5 – Naso 26/30 – Palato 26/30 – Non omologazione 31/35

Dopo un lungo periodo di declino, finalmente da qualche anno la Calabria enoica sta vivendo un forte momento di rinascita e di rilancio, favorito proprio dalla riscoperta del gaglioppo e di poche altre specie autoctone. Un’azienda calabrese che si è dedicata prevalentemente all’allevamento del gaglioppo è Tenuta del Conte di Cirò Marina, appartenente a Francesco Parrilla, che è proprietaria di quindici ettari vitati in conversione biologia e due ettari di oliveto. Dopo aver conferito le uve ad altre aziende per molti anni, dalla fine degli anni ’90 è stata avviata la produzione in proprio e nel 2005 è nata la prima bottiglia aziendale di gaglioppo. In azienda si pratica il sovescio e si bandiscono pesticidi ed erbicidi e si riducono al minimo le concimazioni organiche, usando soltanto zolfo scorrevole e ramato. Inoltre si utilizzano lieviti indigeni per indurre la fermentazione.

Controetichetta Cirò Rosso Classico Superiore Doc 2012 Tenuta del Conte
Controetichetta Cirò Rosso Classico Superiore Doc 2012 Tenuta del Conte

Il risultato di tutto questo lavoro è rappresentato dalla produzione di vini integri e salutari che esaltano le caratteristiche naturali delle uve impiegate, incontrando così il favore dei consumatori e degli esperti settoriali. Com’è successo all’edizione di Radici del Sud del 2015, dove l’etichetta Cirò Rosso Classico Superiore Doc 2012 ha ricevuto la consacrazione da parte della giuria nazionale con la conquista del primo posto assoluto.

Macerazione per sei giorni e fermentazione e maturazione soltanto in acciaio per un anno e mezzo per ottenere un vino pronto e più approcciabile. Affinamento in vetro per ulteriori dieci mesi. Tredici e mezzo i gradi alcolici.

Colore varietale rosso rubino leggero e sfumato. Bouquet esuberante e complesso, in cui risaltano pervasivi profumi floreali e vegetali di petali secchi e di erbe aromatiche ed un distillato di frutto purissimo di marasca, di mirtillo e di ribes. In bocca entra un sorso fresco, morbido, dinamico, equilibrato, rustico e salmastro. Una superba e palpabile tensione tannica ed una trascinante e succosa energia motrice premiano di fatto il palato. Spinta finale lunga ed irradiante. Prezzo favorevole. Da abbinare a intingoli molto saporiti, carni arrosto e formaggi a pasta dura. Prosit!

Questa scheda è di Enrico Malgi

Sede a Cirò Marina (Kr) – Via Tirone, 131
Tel e Fax 0962 36239 – info@tenutadelconte.itwww.tenutadelconte.it
Enologo: Mariangela Parrilla
Ettari vitati: 15 – Bottiglie prodotte: 40.000
Vitigni: gaglioppo e greco bianco

Un commento

  • Daniela

    (5 marzo 2016 - 08:35)

    Ottimo davvero!!!

I commenti sono chiusi.