Monsieur Le Cognac Vallein Tercinier

Letture: 164
Cognac Vallein Tercinier, inizia la degustazione
Cognac Vallein Tercinier, inizia la degustazione

di Marina Betto

Tra i distillati il Cognac si distingue per eleganza e raffinatezza gustativa. Sua è un’anima nobile che sussurra, suggerisce profumi e sensazioni, che infiamma pure ma in modo pacato mai con veemenza o modi rudi. Queste sue qualità spesso annoiano se espresse in modo troppo semplice, banale, lasciando il Cognac languire tra gli scaffali dei cocktails- bar. Il Cognac non è Brandy che pure gli somiglia, la differenza sta solo nella regione di produzione e nel metodo e nei tempi di distillazione. La Famiglia Vallein Tercinier è dal 1850 che distilla in Chermignac a 40 km di distanza da Cognac nella regione denominata  Fins Bois come ci racconta  Stephane Roudier ( oggi produttore del Cognac Vallein Tercinier) intervenuto a Roma nello show-room Whisky& Co per offrire una degustazione eccezionale dei suoi distillati.

Come cerchi concentrici i territori di produzione si estendono attorno al capoluogo Cognac ,  dove si distinguono Grande  Champagne e Petite Champagne,Borderies, Fins Bois,Bons Bois e Bois Ordinaires. Più ci si allontana dal centro di Cognac  più si perde nel distillato raffinatezza e complessità olfattiva e gustativa, essendo la Grande e Petite Champagne composta da terreni ricchi di calcare e gesso mentre i Bois e i Bois Ordinaires  fatti di argille e sabbia. Il vitigno dal quale nasce il vino che poi verrà distillato è l’Ugni Blanc  (una sorta di Trebbiano), ricco di acidità , se ne ricava un vino poco alcolico e poco profumato. Con dieci litri di vino si ottiene un solo litro di Cognac distillato solo con alambicco charentais (distillazione doppia della durata di 24 ore). Il distillato esce ad una gradazione di  70% vol. dall’alambicco e di colore trasparente e chiaro come l’acqua. Dopo aver trascorso circa tre mesi in botti nuove di Limousine verrà trasferito in botti usate per l’invecchiamento in cantine secche o umide per ottenere prodotti più o meno rotondi o pungenti. Le cantine più secche facilitano l’evaporazione dell’alcol mentre quelle più umide l’evaporazione degli aromi a favore dell’alcol, così sarà il gioco sapiente del maitre de chai  a determinare la nascita di un grande prodotto.

Cognac Vallein Tercinier
Cognac Vallein Tercinier

Cognac  VSOP  si presenta di color ambrato, 40% vol. dovrebbe avere per disciplinare due anni di invecchiamento mentre  questo ne ha sei- sette, in cui il più vecchio che troviamo nel blend ne ha nove. Il suo profumo riporta sensazioni di frutta disidratata (albicocca) ma ha in se anche la freschezza dell’agrume( arancia), si ritrova la brioches e la mandorla. In bocca non vi è alcuna nota pungente ne una grande persistenza ma la piacevolezza dei profumi ritorna e sembra quasi di assaporare un dolcetto di pasta di mandorla. Da bere come aperitivo con ghiaccio.

Cognac Napoleon 40% vol. è un blended di cognac di Fine Bois e Grand Champagne di cui il più giovane ha 15 anni. Color ambra scuro punge immediatamente il naso con una nota smaltata( crystal ball) poi fruttata di mela golden e caramella alla crema e refoli balsamici di tiglio. In bocca ha una pungenza diffusa che sorprende la lingua con punture di spillo ma il substrato di questo distillato rimane morbido come il velluto.  Da bere con acqua tonica al limone sempre come aperitivo.

Cognac V.S.O.P. Cognac Napoleon e Cognac XO Vieille Réserve
Cognac V.S.O.P. Cognac Napoleon e Cognac XO Vieille Réserve

Cognac  XO Vieille Réserve Fine Champagne 40% vol. è ancora un blended di Grande Champagne e Petite Champagne di cui il più giovane componente ha 35 anni. Il colore è miele scuro. Il profumo riporta alle scorze di arancia secche, al cuoio, al tabacco, un odore che possiamo definire “rancio” tipico dei vini liquorosi lungamente invecchiati, vi è anche un’anima più fresca che ricorda i fiori della vigna, i limoni. In bocca è un’esplosione di arancia su substrato caldo e oleoso tanto da far assomigliare questo cognac ad un rum. Accompagnatelo ai  formaggi erborinati.

Cognac Hors d’Age 42% vol. è un blend di Grande e Petite Champagne di cui il più giovane eau-de-vie ha 40 anni e vi è contenuto perfino  un  8 % del 1822. Il suo colore è mogano ed ha 42% vol. Note fruttate di banana e lychee, kumquat e zenzero lo caratterizzano mescolate ad una essenza smaltata che si stempera in riconoscimenti boisé  e di sottobosco. Lunga ed elegantissima persistenza in bocca che invita al nuovo sorso.

Odyseée 2002 Vintages  47,2% vol.  è un single casck  dal colore chiaro, biondo. Nasce nella zona di produzione di Bones Bois. Note floreali al naso e lieve smalto. In bocca ha personalità e pungenza e tanta freschezza che lo fa assomigliare ad un whisky. A bicchiere vuoto rilascia profumo di cioccolato, tabacco fresco e scatola di sigari.

Cognac Vallein Tercinier, in primo piano il colore chiaro di Odyssée 2002 che contiene una percentuale del 1850
Cognac Vallein Tercinier, in primo piano il colore chiaro di Odyssée 2002 che contiene una percentuale del 1850

L’Erotique -Grand Champagne 1969 47% vol. nasce solo da uve vendemmiate in Grand Champagne, è stato imbottigliato nel 2015. Sentori  dolci di cioccolato, arancia e smalto si mescolano a spezie pungenti come il pepe di Séchouan, cannella e vaniglia. In bocca un equilibrio perfetto e un finale minerale e salino lo caratterizza.

Cognac Hors d'Age, Odyssée 2002, L'Erotique
Cognac Hors d’Age, Odyssée 2002, L’Erotique

Continua ad invecchiare nelle cantine dell’azienda e viene imbottigliato solo su ordinazione. Una bottiglia conturbante da bere in due senza se e senza ma!

Cognac Vallein Tercinier, i sei Cognac degustati
Cognac Vallein Tercinier, i sei Cognac degustati

 

SRLVallein Tercinier

Domaine des Foerges

17460 Chermignac

Francia

Tel: 335 46926430

www.cognac-tercinier.com

tercinier@cognac-tercinier.com

 

2 commenti

  • pino perrone

    (23 marzo 2016 - 12:59)

    Grazie Marina e complimenti per il bell’articolo. Spero tu abbia apprezzato questa Maison che importiamo e che ti sia divertita alla degustazione che Stephane e io abbiamo condotto. Alla prossima.

  • pino perrone

    (23 marzo 2016 - 13:03)

    Grazie Marina per il bell’articolo. Spero tu abbia potuto apprezzare i cognac della Maison che importiamo e che ti sia divertita alla degustazione condotta da Sthepane e me. Alla prossima e sainté

I commenti sono chiusi.