Colline di Caiazzo, Piana di Monteverna

Letture: 179

PIANA DI MONTEVERNA
Località Villa santa Croce, 84
Tel e fax 0823 868619
www.collinedicaiazzo.it
info@collinedicaiazzo.it

Veronelli nella sua guida ai ristoranti ha scritto su quest’olio: “è da considerarsi vero e proprio cru, quello del frantoio Mastroianni, sito su una collina di Caiazzo”. Non male per un prodotto che nasce nel 1903 e che da cento anni da sempre è lavorato sotto macine in granito, quelle del frantoio Barbiero di proprietà della famiglia Mastroianni che vede nella figura del responsabile Tommasino l’esponente del comitato promotore della dop colline caiatine. Una storia lunga e lontana quattro generazioni, ma da sempre legata alla tipicità della cultivar caiazzana che rende l’olio dolce al gusto, di facile accettabilità al consumo, caratterizzato da forti note aromatiche. Si tratta di caratteristiche organolettiche comuni del resto a molti oli toscani e liguri che ne consentono una facile collocazione sul mercato degli oli di pregio. Ma sotto il marchio Colline di Chiazzo queste olive si prestano a diverse interpretazioni. La più interessante quella dell’olio Settembrino, ricavato da olive di raccolta precoce.
La gestione del secolare frantoio fu iniziata da Agostino Barbiero, poi tramandata al figlio Tommaso prima, e alla nipote Maria Rosaria Barbiero e suo marito Paolo Mastroianni poi. Negli anni seguenti l’impresa di famiglia sarà gestita dalle nuove leve che non potranno ignorare le scoperte tecnologiche degli ultimi anni.
Si lavora mediante l’estrazione rapida a bassa pressione corredata da una serie di accorgimenti che contribuiscono all’ottenimento di un prodotto altamente qualitativo dal punto di vista delle caratteristiche chimiche ed organolettiche. Le fasi si alternano tra defogliazione, lavaggio, frangitura con molazze in pietra di granito ma di un impianto di ultima generazione. La pasta di olive deve essere mantenuta in blando mescolamento a temperatura controllata. poi, gramolata, viene immessa in un impianto d’estrazione a forza centrifuga che provvede a separare l’olio dall’acqua di vegetazione e dalla sansa. In questa fase l’olio estratto dal decanter deve essere separato dalle impurità e dall’acqua di vegetazione.
Sono diversi i tipi di olio ottenuti. Il Fruttato è caratterizzato da intenso profumo di olive appena frante con sentori erbacei, di mela, carciofo, pomodoro. Di sapore elegante, con piacevoli sensazioni fruttate, conferisce ai piatti crudi una particolare fragranza. Il Novello: ottenuto da olive mediamente invaiate, ha un profumo fruttato leggero con note di mandorla.
Il Classico è un fruttato leggero con note di mela e lievi sentori erbacei. Il Settembrino è ottenuto dalla raccolta precoce delle olive conserva un profumo intenso di frutta erba e fiori. Esporta in Giappone.