Come si fanno gli struffoli napoletani: Luciano Russo delle Tre Arcate

Letture: 892
Struffoli con miele e e diavolilli

Ecco a voi la ricetta degli struffoli di Luciano Russo, pasticciere del ristorante Le Tre Arcate di Piano di Sorrento.

di Luciano Russo

Gli struffoli sono un dolce tipico della tradizione partenopea per il cenone di San Silvestro.

Per le loro piccole dimensioni, così come le lenticchie, augurano abbondanza per il nuovo anno.

impasto degli struffoli

 

frittura degli struffoli

Questa ricetta nasce originariamente con l’olio extra vergine, per poi passare allo strutto e infine al burro.

le palline degli struffoli

Il nostro procedimento è basato sul burro e qualora si voglia utilizzare l’olio si consiglia di ridurre di qualche unità la dose di uova allo scopo di bilanciare la massa liquida.

Struffoli

Di
Ricetta raccolta da Novella Talamo

Ingredienti per 10/12 persone

  • PER GLI STRUFFOLI:
  • 1kg farina manitoba
  • 200g zucchero
  • 200g burro (o 200cl di olio extra vergine)
  • 6 uova intere
  • 6 tuorli d’uovo
  • un pizzico di vanillina
  • 1 limone
  • PER IL CONDIMENTO:
  • 1kg di miele
  • scorzette di limone e mandarini
  • anicini, diavolini e frutta candita mista
  • qualche rametto di rosmarino

Preparazione

PREPARAZIONE DEGLI STRUFFOLI:
In un recipiente mescolare zucchero, burro, e vanillina grattuggiando un po’ di buccia di limone. Aggiungere gradualmente le uova intere e poi i tuorli e infine la farina sino ad ottenere un impasto omogeneo.
Spezzare l’impasto e allungarlo per poi tagliare a mo’ di piccoli gnocchi spolverando con abbondante farina.
Friggere a 180°C e far raffreddare.

PREPARAZIONE DEL CONDIMENTO E COMPOSIZIONE DEL PIATTO:
In una pentola porre il miele con le scorzette di limone e mandarini. Portare a ebollizione aggiungendo un po’ di zucchero per avere una maggior consistenza adatta agli struffoli. Lasciar riposare per qualche minuto. Aggiungere gli struffoli e condirli con l’aiuto di un ragno. Scolarli per bene. In un piatto creare un bel cumulo e decorare con anicini e diavolini a pioggia e la frutta candita. Un rametto di rosmarino dà colore e profumo.

Vini abbinati: Jocalis Falanghina Passito Aia dei Colombi

5 commenti

I commenti sono chiusi.