Come fare il perfetto crocché di patate napoletano in casa….Bicié, magnate ‘o Panzarotto

Letture: 8179
Romina Sodano, Sara Afeltra, Claudia Deb e Maria Incoronata Tonziello

di Claudia Deb

Metti insieme la direttrice di una scuola di cucina, una chef, una cake designer e un futuro avvocato con la passione delle ricette della tradizione. Il risultato? Tante, tante risate e tantissimi panzarotti di gusto!

La ricetta è della chef Maria Incoronata Tonziello.

Ingredienti:

1 kg di patate farinose possibilmente rosse o bianche
100 g di pecorino romano grattato
prezzemolo q.b
sale q.b.
pepe nero q.b.
100 g di mozzarella asciutta
3 uova intere
farina e pan grattato q.b

Procedimento:

Fai bollire le patate

Bollire le patate, mettendole inizialmente nell’acqua fredda.

Pela e schiaccia le patate

Una volta cotte, pela le patate e schiacciale.

Fai raffreddare ed aggiungi gli ingredienti

Riponi le patate schiacciate in un tegame basso e pressa il tutto, in modo che le patate stesse diventino compatte. Fai raffreddare ed aggiungi tutti gli ingredienti: i tuorli, il prezzemolo, il pepe nero e il pecorino. Lavora il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.

Forma una pallina e metti una striscia di mozzarella al centro

Crea delle piccole palline, al centro delle quali inserisci una striscia di mozzarella. Chiudi e forma il panzarotto.

Passa i panzarotti nella farina, poi nell'uovo ed infine nel pangrattato

Passa il panzarotto nella farina, poi nell’albume e infine nel pangrattato. Fai riposare il tutto in frigo almeno per un paio d’ore.

Friggi nell'olio di arachidi

Friggi in olio di arachidi a 160 °.

Fai assorbire l'olio nella carta assorbente

Disponi i panzarotti su della carta assorbente. Noi abbiamo usato la carta igienica in onore del panzarotto per antonomasia: il panzarotto di gusto!

Buon appetito Biciè!

Biciè nun t’abboffà e pprimme ‘e scrivere va pruov ‘o panine ‘e  Tricolore Monti, so ‘e mmeglie ‘e Roma! Sinnò fai ‘a solita creanza ddo ‘ ciuccio e Maffi s’arrecrea. E nun te scurdà ‘e pavà!

Traduzione di Vincenzo Monti: o Vincenzo, non mangiare troppo e prima di scriverne, prova il panino di Tricolore Monti perché è il migliore di Roma. Altrimenti fai la consueta figura dell’ignorante e Maffi si divertealle tue spalle. Naturalmente, non scordarti di pagare.

18 commenti

  • Francesco

    (16 settembre 2011 - 10:15)

    Da dove iniziare? Per le foto avete scelto due crocchè che si vede si sono aperti durante la frittura, figuriamoci gli altri… e vogliamo parlare della carta igienica usata come carta assorbente? innanzitutto è bruttissimo da vedere oltre ogni possibile immaginazione e ancora più grave non è una carta assorbente!!! e menomale che sono un direttrice di una scuola di cucina, una chef e una cake designer.

    • Romina Sodano

      (16 settembre 2011 - 14:20)

      Su su Francesco …. il Fine giustifica i MEZZI …. La forma è quella che è perchè le foto rappresentano
      un momento di gioco … la cucina è anche questo non a caso non eravamo ne a scuola ne ad un ristorante ma a casa mia ;DDD

      La ricetta è valida ;DDD
      Alla fine quello che conta è la SOSTANZA ;DDD

      Diciamo così : 4 Donne in cucina è machiavellico ;DDD
      Buon Panzorotto ;DDD

    • Claudia Deb

      (16 settembre 2011 - 23:25)

      Sifnor Francesco… suuu via… lei cerca il pelo nel panzarotto!!! ahhahha Un DOLCE sorriso per Lei!! :)

  • Giancarlo Maffi

    (16 settembre 2011 - 10:17)

    Ahahahahahahahahahah:-)))))

    • Claudia Deb

      (16 settembre 2011 - 23:23)

      Maffiiiiiiii ti sei “arricreato”??? ahahahah

  • MARIA INCORONATA

    (16 settembre 2011 - 11:30)

    Salve Francesco,volevo informarla che una piccola parte dei crocche,purtroppo si sono aperti ha ragione,ma il tutto è dovuto al fatto che hanno riposato poco tempo,nemmeno 3 minuti, i tempi a nostra disposizione erano troppo brevi,direi brevissimi; la carta igienica? pura ironia verso un qualcosa che da come posso ben vedere lei non sa….. da parte mia le regalo un sorriso……..e su su con la vita !
    p.s. se legge il titolo DELL’ARTICOLO c’è scritto ” IN CASA”……….E NON MI DICA CHE LE COSE FATTE IN CASA,CON PRODOTTI DEFINITI DI FORTUNA A LEI VENGONO BENISSIMOOOOOO :-)

    • Romina Sodano

      (16 settembre 2011 - 14:21)

      Geniale la CARTA IGIENICA ahahhahahahahahahahha ;DDD Bella Ricetta Marì ;DDD

    • Claudia Deb

      (16 settembre 2011 - 23:29)

      Maria noi li abbiamo assaggiati……. i tuoi panzarotti sono da 10 e lode!!! aperti e non ahahhahah

  • sergio

    (17 settembre 2011 - 08:38)

    …ancora una volta ho perso l’occasione di saggiare i vostri “frutti”… spero al più presto, impegni permettendo di essere tra voi ed aggiungere uanche io una risposta al sgnor Francesco. Saluti

  • frankie

    (17 settembre 2011 - 16:30)

    Vado subito a provare la ricetta !

  • angelina

    (17 settembre 2011 - 17:49)

    Si vede che vi siete divertite da matti. Rotte o no le crocchè a vederle fanno gola quindi la ricetta la provo, grazie per averla pubblicata.

  • maria incoronata

    (18 settembre 2011 - 10:48)

    Salve Angelina,volevo ringraziarla e colgo l’occasione per darle ulteriori consigli a riguardo della preparazione dei crocchè; innanzi tutto faccia raffreddare bene le patate dopo averle schiacciate e li cuocia in olio bollente in una pentola capiente con molto olio in modo tale che possano navigare e cuocere uniformemente…….. :-) bacioni e alla prossima ricetta :-)

    • angelina

      (18 settembre 2011 - 14:07)

      Grazie Maria Incoronata per gli ulteriori consigli, gentilissima davvero.

      • maria incoronata

        (18 settembre 2011 - 17:50)

        MA SI FIGURI………. DI NULLA :-)

  • Milady

    (18 settembre 2011 - 15:00)

    Mo’ pure panzarottare? non parlo per le altre due dame che non ho il piacere di conoscere, ma Romina e Claudia…siete un pò in caduta di stile…Avete avuto almeno l’ardire di NON usare un rotolo nuovo???? Noblesse oblige mie care!!!!

    • Claudia Deb

      (18 settembre 2011 - 22:50)

      Milady suuuuuuuuuuu…. il nostro stile è caratterizzato dall’ironia!! E tu che ci conosci lo dovresti sapere :)

  • milady

    (19 settembre 2011 - 14:48)

    giustappunto…la classe non è acqua mie care!!!! hhihhihhihhi

  • Tonino

    (21 settembre 2011 - 16:35)

    Pershè le patate farinose? e non le patate a pasta dura? per l’impanatura utilizzo l’albume dei tuorli è vengono bene .grazie e auguti a Voi tutte

    Tonino

I commenti sono chiusi.