Con la pizza ppure ‘a morte tene crianza…Persino la morte ha rispetto per la pizza

Letture: 466


Anche la morte si ferma davanti alla pizza

Becchiamo grazie a Luigi Savino questo sfizio da Facebook e ve lo giriamo con tanto di traduzione. Un testo carino, dal quale trapela il tipico animismo napoletano capace di dare vita e carattere agli oggetti. In sostanza, mai nessuno al mondo è morto mentre mangiava una pizza. Perché?

Quando il decesso coglie all’intrasatte ‘a gente se fa a croce e dice accore comm’è possibile steva accussi buone? Forse à magnato qualcosa di indigesto o forse s’è pigliata ‘na paura, si non beveva nu bicchiere ‘e cchiù forse cà steva insiema a nuje ‘sta sera.
Eppure se ci pensi e cosa strana che non leggi mai sopra un giornale – morto d’infarto mentre magnava ‘a pizza- pecchè la morte infine s’è scurdata st’anfratto addò nce coce ‘a pizza?
Nun sente ‘o profumo e ‘sta delizia solleticare l’osso mascellare? Chissà ’na spiegazione ci sarà fuoco ‘e l’inferno e dolcezza divina convivono in perfetta santità Int a ‘na pizzeria se fermo ‘o tiempo nce sta ammuine e pure poca luce tu ti rilassi e mandi a quel paese tutti i pensieri e nce piense dimane Cà pure ‘a morte tene la crianza ‘e nun’ da nu dispiacere ‘a panza mai putesse interrompere ‘sta gioia terrena certamente chi lo nega ma se po’ dda nata mez’ora e vita ‘o piacere ‘e ‘na pizza margherita tene o rispetto pure ‘e l’Aldilà.

Quando la morte arriva improvvisa le persone si fanno la croce e si chiedono: come è possibile, stava così bene? Forse ha mangiato qualcosa di indigesto o ha avuto una forte paura o forse ha bevuto un bicchiere in più senza il quale stava ancora tra noi stasera..
Eppure se ci pensi, cosa strana, che non leggi mai sopra un giornale – morto d’infarto mentre mangiava la pizza-
Come mai la morte si è scordata proprio il posto dove si fa la pizza?
Possibile che non sente il profumo e non gli viene voglia di mordere?
Chissà. Un motivo ci sarà.
Fuoco d’inferno e dolcezza divina convivono in perfetta santità. Dentro una pizzeria il tempo si ferma, c’è confusione e poca luce, ti rilassi e mandi a quel paese, a domani, tutte le preoccupazioni
Qua anche la morte tiene buona educazione e non da alcun dispiacere alla pancia, non potrebbe mai interrompere questa gioia terrena e regala anche una proroga di mezzora di piacere, così una Margherita ha anche il rispetto dell’Aldilà

G. Vigilante

4 commenti

  • Marco Lungo

    (25 luglio 2010 - 16:31)

    Bellissima riflessione, in poche righe si legge sia la Storia della Filosofia, sia la Storia della Cultura Napoletana…

  • Giovanna voria

    (25 luglio 2010 - 16:52)

    Eh si, tutti hanno rispetto davanti ad una buona e bella pizza…..anche la morte! Da oggi è meglio che mangio a colazione, pranzo e cena pizza——–non se sa mai!

  • eggi

    (25 luglio 2010 - 20:21)

    spettacolare

  • Gianni Vigilante

    (28 luglio 2010 - 10:56)

    Grazie per gli apprezzamenti. Se avete gradito quest’assaggio potrete trovare dell’altro sul mio Facebook
    http://www.facebook.com/gianni.vigilante.buona salute a tutti.

I commenti sono chiusi.