Coniglio alla procidana di Giandomenico Vagnati

Letture: 768
Il coniglio alla procidana di Giandomenico Vagnati

di Tommaso Esposito

Qui a Procida c’è la lenta cottura insieme a tutti gli ingredienti.
E c’è il rosmarino.
A Ischia c’è la rosolatura del coniglio, veloce e dissociata, in una prima fase, dagli ingredienti.
Poi c’è il timo.
I risultati saranno diversi.
Provate con la ricetta di Giandomenico Vagnati del Ristorante La Pergola a Procida.

Il coniglio alla procidana di Giandomenico Vagnati

 

Il coniglio alla procidana di Giandomenico Vagnati

coniglio alla procidana

Di
Ricetta raccolta da Tommaso Esposito

Ingredienti per 6 persone

  • Un coniglio di circa 1,5 Kg
  • Pomodorini maturi 15
  • Aglio due spicchi
  • Rosmarino due o tre rametti
  • Olio evo 100 gr
  • Vino bianco tre bicchieri
  • Peperoncino, pepe, sale, acqua q.b.

Preparazione

Tagliare il coniglio a pezzetti. Lavarli e asciugarli bene.
Adagiarli in una casseruola, se c’è di terracotta.
Versare l’olio e rigirare, fino a ungerli completamente, i pezzi di carne.
Unire l’aglio, il pepe, il peperoncino, il rosmarino e lasciare rosolare a fuoco vivo.
Poi aggiungere il vino. Coprire il tegame e lasciare sobollire rigirando ogni tanto.
Dopo un’ora, aggiungere i pomodorini.
Rigirare e ricoprire portando a cottura a fuoco lentissimo per un’altra ora.
Sorvegliare se c’è bisogno di aggiungere un po’ d’acqua per continuare la cottura.
Poco prima di terminare scoprire il tegame e lasciare rosolare negli umori.
Ricoprire e poi, dopo un breve riposo del coniglio, servire.

Vini abbinati: Ischia Rosso